IT   EN

Ultimi tweet

Parte il progetto La Scuola Angelini all' ospedale Bambino Gesù

Contribuire alla crescita e alla formazione di bambini e ragazzi ospedalizzati. E' l'iniziativa presentata oggi all'Ospedale Bambino Gesu' e voluta da Fondazione Angelini in collaborazione con il CONI e la Società Italiana di Pediatria, alla presenza del Presidente del Gruppo Angelini Francesco Angelini, del Presidente del CONI Giovanni Malagò e di Giuseppe Profiti, Presidente del Bambino Gesù. 


Il progetto supporta le 'Scuole in Ospedale'.
E' stato consegnato alla struttura di Roma il Mobile delle Scoperte, un contenitore di esperienze, stimoli e attività completamente dedicato agli insegnanti e agli alunni della Scuola Primaria in Ospedale del Bambino Gesù, realizzata grazie alla collaborazione con l'Istituto Comprensorio Virgilio di Roma.

"Siamo lieti di essere tra i beneficiari di questo progetto –dice Giuseppe Profiti. L'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù è tra i pionieri della Scuola in Ospedale e sappiamo quanto sia importante permettere a bambini e ragazzi ricoverati o in day hospital di dare continuità al percorso didattico. Progetti come La Scuola Angelini –conclude- danno la possibilità di arricchire il programma con strumenti didattici che consentono di imparare divertendosi".

All'interno del mobile, realizzato appositamente e dipinto a mano dall'artista Silvia Zacchello, gli studenti avranno a disposizione schede didattiche operative, materiali ed exhibit per scoprire il corpo umano divertendosi in maniera interattiva. Tutti i materiali sono pensati per adattarsi a varie fasce d'età in modo da favorire i gruppi classe che si formano all'interno delle Scuole in Ospedale. 
In più, spunti e curiosità correlati allo stile di vita attivo e alle discipline sportive, a firma del CONI.

"Il CONI ha da subito sposato La Scuola Angelini, con cui condivide l'interesse per lo sviluppo di attività che permettano alle giovani generazioni di crescere bene e con consapevolezza –afferma Giovanni Malagò- . Siamo convinti che lo sport e il suo universo valoriale siano parte integrante dell'educazione e della cultura nazionale. Vorrei ringraziare la Fondazione Angelini che ci ha coinvolto in questo progetto, che offrirà importanti occasioni di crescita a bambini e ragazzi".

Insieme al materiale didattico ogni piccolo paziente avrà a disposizione il suo Diario delle esplorazioni, un quaderno-diario individuale che trae ispirazione dai principi della medicina narrativa, reinterpretata in una prospettiva pedagogica e ludico-educativa.

"Un progetto che coniuga formazione didattica con attenzione al benessere psico-fisico, proponendo contenuti che favoriscono anche atteggiamenti di prevenzione e aiutano i bambini a essere protagonisti attivi e consapevoli", dice Giovanni Corsello, Presidente della SIP.

Oltre all'Ospedale romano, saranno altre 10 le strutture beneficiarie del progetto, in altrettante città italiane.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.