IT   EN

Ultimi tweet

«Parliamone!»: la nuova campagna per la donazione di organi incoraggia al dialogo

«La donazione di organi: parliamone!» è il messaggio della nuova campagna avviata dall?Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) in partenariato con Swisstransplant, per motivare le persone a manifestare chiaramente la propria volontà. Nonostante oltre l?80 per cento della popolazione svizzera sia favorevole alla donazione di organi, quest?anno il numero di donatori si è ridotto. Spesso i congiunti non conoscono la volontà della persona defunta, poiché solo in pochi informano la propria famiglia o compilano una tessera di donatore. La nuova campagna incoraggia la popolazione ad affrontare questo tema delicato.

Attualmente in Svizzera circa 1500 persone attendono di ricevere un organo donato e la lista di attesa si allunga con il trascorrere degli anni. Ogni settimana muoiono due persone per non essere riuscite a sottoporsi a un trapianto. Nonostante la maggioranza degli svizzeri sia favorevole alla donazione di organi, sono pochi coloro che informano i congiunti della propria volontà. Pertanto nella metà dei casi la famiglia, in una situazione di lutto, non dà il consenso al prelievo di organi.

Una campagna che motiva a esprimersi

La nuova campagna dell?UFSP mira quindi a motivare la popolazione a parlare della donazione di organi, un tema certamente di dominio privato ma nel contempo sinonimo di solidarietà. «Vivere è condividere» e «La donazione di organi: parliamone!» sono gli slogan alla base di questa campagna: non basta riflettere sul tema: bisogna agire per manifestare la propria decisione. La campagna, avviata in partenariato con Swisstransplant, si svilupperà su 4 anni e dispone di un budget di 1,65 milioni di franchi l?anno. Lo spot aggrega un sottile humor a situazioni assurde per sdrammatizzare questo tema sensibile. Il pubblico può trovare maggiori informazioni sul sito web www.vivere-condividere.ch.

La campagna rientra in un piano d?azione

Dal 2014 al 2015 il numero di donatori è passato da 14,4 a 17,4 persone per milione di abitanti (tendendo conto di tutti i gruppi della popolazione). Tuttavia la tendenza nel 2016 è nettamente al ribasso; nel primo semestre il numero di donatori si è ridotto a 11,7 persone per milione di abitanti. La Confederazione si è posta l?obiettivo di raggiungere i 20 donatori per milione di abitanti entro il 2018. A tal scopo nel 2013 il Consiglio federale ha avviato il piano d?azione «Più organi per i trapianti» di cui fa parte la presente campagna. Questa operazione a vasto raggio mira a realizzare e coordinare le diverse misure suscettibili di aumentare il numero dei donatori. La Confederazione può appoggiarsi sugli attori principali del settore e sui Cantoni, che occupano una posizione decisiva per coordinare le attività negli ospedali.

 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.