IT   EN

Ultimi tweet

NUOVO CENTRO PER LA PROCREAZIONE AL POLICLINICO UMBERTO I DI ROMA

Aperto al Policlinico Umberto I di Roma il  nuovo centro per la Pma, la procreazione medicalmente assistita. Il centro si sviluppa in un’area di circa 700 mq ed è climatizzato con l’aria circolante ottimizzata, in base a quello che prevede la legge.  

Completamente ristrutturato, dispone di apparecchiature che rispondono a tutti i requisiti e alle norme di sicurezza previsti dalla legge. L’obiettivo è che arrivi ad assistere 1000 pazienti all’anno. Ecco tutti i servizi che offre:

  • Sala operatoria con tecnologie all’avanguardia
  • Sala preparazione e osservazione post trattamento
  • Laboratorio di Seminologia
  • Laboratorio di Embriologia (Ovociti ed Embrioni)
  • Locale per la Crioconservazione del materiale biologico
  • Ampia e confortevole sala d’attesa
  • Servizi igienici adeguati alle norme vigenti

L’impegno della Regione per garantire un diritto previsto dalla legge. A 11 anni dall’entrata in vigore della legge sulla fecondazione assistita la Regione non disponeva ancora una rete regionale. Per questo si è deciso fin da subito di intervenire: prima fissando le regole per l'erogazione delle prestazioni di fecondazione medicalmente assistita, poi definendo la rete. Attualmente si  sta procedendo con l’apertura dei centri, come è già avvenuto per il Pertini e il Sant'Anna.

Un altro passo in avanti per garantire a tutte le coppie la possibilità di ricorrere alla procreazione medicalmente assistita.  Privatamente questo intervento può arrivare a costare fino a dieci volte di più, nel Lazio la Regione ha fissato nella cifra di 500 euro la quota di compartecipazione per la prestazione di procreazione medicalmente assistita, sia omologa che eterologa, proprio perché la maternità non può dipendere da una questione di classe o reddito.

 "Credo sia giusto partire dal ricordare che noi oggi, qui, facciamo un grande salto di qualità, recuperando un ritardo: la legge sulla fecondazione assistita è del 2004, siamo nel 2015 e purtroppo, dopo 11 anni dalla legge, noi non avevamo una rete regionale- lo ha detto il presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: la rete ora è
definita e stiamo aprendo i centri. Dopo il Pertini e il Sant'Anna e oggi, finalmente, la Pma al Policlinico Umberto I: vorrà dire, finalmente riavviare un centro di importanza internazionale che punta a trattare 1.000 casi l'anno. Quello che rischiava di essere un diritto solo sulla carta, ora diventa concreto grazie a una offerta pubblica”- ha aggiunto Zingaretti.

"Questa è una delle tante inaugurazioni che abbiamo realizzato con grande orgoglio e soddisfazione -, è il commento del direttore generale del Policlinico Umberto I, Domenico Alessio, che ha aggiunto: il Policlinico era abbandonato a se stesso. Sono stati messi a disposizione fondi consistenti per la ristrutturazione, siamo riusciti a sbloccarli in un momento molto particolare. Le istituzioni hanno agevolato questo tipo di soluzione. È’ importante - ha aggiunto Alessio – perché il progetto di riorganizzazione del Policlinico è stato approvato dalla Regione. È una emergenza della città di Roma, ma dopo 120 anni finalmente vi si mettono le mani."

"In 33 anni di vita - ha commentato Cesare Aragona, direttore del centro - il Centro ha accolto 45 mila
coppie e sono nati 7mila bambini e l'età media dell'utenza è passata da 34 a 37 anni."

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.