IT   EN

Ultimi tweet

Nuova era per il settore universitario in Svizzera

Il 1° gennaio 2015 entreranno in vigore la legge federale sulla promozione e sul coordinamento del settore universitario svizzero (LPSU) e l’Accordo intercantonale nel settore delle scuole universitarie svizzere (Concordato sulle scuole universitarie).

La Conferenza svizzera delle scuole universitarie, presieduta dal Consigliere federale Johann N. Schneider-Ammann, inaugura una nuova forma di coordinamento della politica universitaria tra Confederazione e Cantoni.

La Confederazione e i Cantoni hanno garantito le condizioni per firmare il 26 febbraio 2015, come previsto, l'accordo sulla cooperazione nel settore delle scuole universitarie durante la seduta costitutiva della Conferenza svizzera delle scuole universitarie.

A partire dall'anno prossimo la Conferenza sarà l'organo supremo svizzero in materia di politica universitaria e si riunirà in forma di Assemblea plenaria o di Consiglio delle scuole universitarie. L'Assemblea plenaria comprende tutti i Cantoni che hanno ratificato il Concordato sulle scuole universitarie. Nel Consiglio sono invece rappresentati i dieci Cantoni universitari e altri quattro Cantoni responsabili di una scuola universitaria designati dal Concordato. Inoltre, diversi attori e gruppi d'interesse del settore universitario siedono in entrambi gli organi con voto consultivo.

Il consigliere federale Johann N. Schneider-Ammann, capo del DEFR, presiede la Conferenza. I posti di vicepresidente verranno occupati in febbraio da due consiglieri di Stato cantonali.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.