IT   EN

Ultimi tweet

Nucleare Svizzera: nuovo piano di protezione d' emergenza in caso d’incidente in una centrale

Dopo l'incidente del 2011 nella centrale nucleare di Fukushima, il Consiglio federale ha commissionato un’analisi completa del piano di protezione d’emergenza in caso d’incidente in una centrale nucleare svizzera. Sulla base del rapporto redatto dal gruppo di lavoro IDA NOMEX, da allora sono già state adottate numerose misure.

Nel nuovo piano di protezione d’emergenza sono state raggruppate le singole misure. La direzione dei lavori è stata assunta dall'Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP). Il Consiglio federale ha preso conoscenza del nuovo piano di protezione d’emergenza nel corso della seduta odierna. Come prossimo passo verranno elaborate le necessarie modifiche delle basi legali.

 

Nel gruppo di lavoro interdipartimentale per la verifica delle misure di protezione d’emergenza in caso di eventi estremi in Svizzera (IDA NOMEX), istituito il 4 maggio 2011 dal Consiglio federale, erano rappresentati tutti gli organi federali competenti, i Cantoni, le centrali nucleari e le autorità tedesche. Nel 2012, il Consiglio federale ha preso conoscenza del rapporto completo del gruppo di lavoro e incaricato gli organi federali competenti di mettere in atto le 56 misure ivi menzionate. Da allora la maggior parte di queste misure sono state implementate con successo. È stato definito in particolare un nuovo scenario di riferimento ed è stato inoltre rivisto il concetto delle zone.

Adeguamento delle basi legali

Tutti i principali insegnamenti tratti dal rapporto IDA NOMEX e dall’attuazione delle misure previste sono confluiti nel nuovo piano di protezione d’emergenza. Alla sua stesura hanno partecipato, sotto la guida dell’UFPP, tutti gli organi competenti, in particolare l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), l'Ufficio federale dell'energia (UFE), l’Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN) e i Cantoni. Nel nuovo piano di protezione d’emergenza sono state raccolte le misure di perfezionamento. In futuro questo sarà il documento di base per la gestione di un incidente in una centrale nucleare.

Il piano di protezione d’emergenza evidenzia, in particolare, in quali settori è necessario adeguare le basi legali per continuare ad attuare le misure previste. Le modifiche concernono specificamente l’ordinanza sulla protezione d'emergenza, l’ordinanza sugli interventi NBCN, l’ordinanza sull’allarme, l’ordinanza sulla Centrale nazionale d'allarme e l’ordinanza sulla radioprotezione. Le proposte di modifica verranno sottoposte al Consiglio federale entro la fine del 2016.


Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.