IT   EN

Ultimi tweet

Neuroscienze rivoluzionarie per il trattamento della paralisi

Tre pazienti con paraplegia cronica sono stati in grado di camminare, grazie a una precisa stimolazione elettrica dei loro midolli spinali tramite un impianto wireless. In un doppio studio pubblicato su Nature and Nature Neuroscience, gli scienziati svizzeri Grégoire Courtine (EPFL e CHUV / Unil) e Jocelyne Bloch (CHUV / Unil) mostrano che, dopo alcuni mesi di allenamento, i pazienti erano in grado di controllare i muscoli delle gambe precedentemente paralizzati anche in assenza di stimolazione elettrica.

Tre paraplegici che hanno subito lesioni del midollo spinale cervicale molti anni fa sono ora in grado di camminare con l'ausilio di stampelle o di un deambulatore grazie a nuovi protocolli di riabilitazione che combinano la stimolazione elettrica mirata del midollo spinale lombare e la terapia con supporto del peso.

 

Questo ultimo studio, denominato STIMO (STImulation Movement Overground), stabilisce una nuova struttura terapeutica per migliorare il recupero dalle lesioni del midollo spinale. Tutti i pazienti coinvolti nello studio hanno recuperato il controllo volontario dei muscoli delle gambe che era rimasto paralizzato per molti anni. A differenza dei risultati di due studi indipendenti pubblicati recentemente negli Stati Uniti su un concetto simile, è stato dimostrato che la funzione neurologica persiste oltre le sessioni di allenamento anche quando la stimolazione elettrica è stata disattivata. Lo studio STIMO, guidato dall'Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne (EPFL) e dall'Ospedale universitario di Losanna (CHUV) in Svizzera, è pubblicato nel numero 1 novembre 2018 di Nature and Nature Neuroscience .

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.