IT   EN

Ultimi tweet

Mycancertherapy.eu, Daiichi Sankyo presenta il nuovo sito web che risponde ai dubbi dei pazienti oncologici #ESMO18

Presentato al Congresso dell’European Society of Medical Oncology (ESMO) 2018, mycancertherapy.eu, il nuovo portale video in 16 lingue, creato da Daiichi Sankyo per rispondere alle domande più frequenti dei pazienti oncologici, semplificando il gergo medico.

Lo strumento di informazione online, che comprende video interventi di qualificati oncologi, nasce come risorsa per aiutare i pazienti a superare le barriere che si frappongono alla comprensione del loro percorso di terapia del cancro, ostacoli spesso dovuti al gergo medico, alla lingua straniera e al sentimento di sopraffazione che li coglie dopo la diagnosi. Attraverso brevi video gli esperti offrono le risposte alle domande più frequenti dei pazienti sui principali aspetti del trattamento del cancro, compresi i tipi di trattamento disponibili, gli effetti collaterali, e l'impatto sulla vita quotidiana, e lo fanno nella lingua madre dei pazienti stessi. 

Il sito Web è completato da un elenco di F.A.Q. su cosa aspettarsi, come prepararsi e cosa fare quando viene diagnosticato un cancro, e contiene un glossario che fornisce definizioni chiare per vari termini legati all’oncologia. Il risultato è una piattaforma unica in Europa, ricca di informazioni veicolate sia nelle principali lingue europee (inglese, tedesco, olandese, francese, spagnolo e italiano) che nelle lingue minoritarie più frequentemente parlate in questi Paesi (turco, polacco, rumeno, serbo-croato, russo, cinese, Hindi, urdu, arabo e berbero).  Oggi è possibile consultare il portale mycancertherapy.comin traduzione italiana selezionando l’opzione lingua, e presto avrà in Italia l’URL dedicato lamiaterapiadelcancro.it.

 

Il cancro spiegato con un linguaggio facile e comprensibile 

"Abbiamo prestato particolare attenzione affinché tutte le informazioni video e testuali fossero veicolate con un linguaggio facile da comprendere, proprio  perché molti pazienti hanno difficoltà a capire e ricordare i dettagli della chemioterapia ascoltati durante il loro primo consulto -  spiega il dott. Ajoeb Baridi, Consulente Medico di Daiichi Sankyo UK e responsabile dell'intero progetto - Ciò può essere dovuto alla mancanza di competenza linguistica rispetto al gergo medico o allo shock iniziale per la diagnosi."Gli argomenti trattati includono anche risposte a domande relative agli effetti collaterali del trattamento o a come affrontare la malattia nei diversi aspetti della vita quotidiana.

Il sito Web verrà lanciato in otto Paesi

Il sito Web, già disponibile nelle diverse lingue selezionando l’opzione desiderata in homepage, verrà presto lanciato anche con URL dedicati, negli otto Paesi i cui pazienti hanno accesso a tutte e 16 le lingue, una scelta che evidenza l'impegno di Daiichi Sankyo nell'oncologia, e l’ambizione dell’azienda a spingersi oltre un approccio meramente tecnico-scientifico, offrendo servizi che possano rappresentare davvero la differenza per la vita dei pazienti.

Per maggiori info visita il sito: www.mycancertherapy.eu

Oncologi ed Ematologi di tutta Europa supportano il Progetto

“Ho deciso di sostenere questo progetto perché penso davvero che sia utile per i pazienti e le famiglie le cui vite sono attraversate da un cancro - afferma la dottoressa Chiara Frairiadell'ospedale universitario di Torino, che ha contribuito a registrare alcuni dei video - "I pazienti e le famiglie troveranno un sito Web certificato, ricco di informazioni che sono condivise e controllate da medici esperti del campo onco-ematologico. Il sito web è utile per persone di molte lingue diverse in quanto affronta la maggior parte delle domande legate alla diagnosi del cancro e al suo trattamento”.

“Rispetto all'appuntamento del medico o alla consultazione telefonica, il grande vantaggio di questo sito Web è che i pazienti possono ricevere una risposta a una domanda esattamente nel momento in cui il dubbio si presenta”, spiega il dottor Miguel Gil dell'ospedale universitario di Barcellona, l’esperto consultato per i video in lingua spagnola, che ha sostenuto il progetto anche per aiutare ad allentare la pressione sui medici che dedicano molto tempo ad educare il paziente. Ovviamente lo strumento non ha lo scopo di sostituire o ridurre il tempo trascorso con un medico o un infermiere di oncologia. "Il contatto faccia a faccia rimane l'aspetto più importante in una relazione medico-paziente. Ma se il sito web aiuta a ridurre le domande e le ansie affinché la consultazione possa essere utilizzata in modo più efficace, considererei questo un grande risultato”.

“Ero molto emozionato e volevo assolutamente sostenere il progetto appena ne ho sentito parlare. -  Rivela il professorNicolai Maass, direttore dell'ospedale universitario femminile nel campus tedesco di Kiel, una clinica con un centro specializzato in cancro al seno e ai genitali. - Ogni anno a circa 74000 donne viene diagnosticato un cancro al seno in Germania. È particolarmente importante che ogni donna, che si trova di fronte a questa diagnosi, riceva le migliori informazioni, terapia e assistenza medica e psicologica durante e dopo il trattamento. Mycancertherapy supporta noi medici nell'educazione dei pazienti, e contemporaneamente consente loro di avere direttamente a casa le informazioni più importanti sul cancro spiegate da esperti, in un linguaggio semplice e, se necessario, nella propria lingua madre”.

 

Daiichi Sankyo e l’impegno nell’oncologia

La vision di Daiichi Sankyo consiste nell’applicazione di conoscenze e capacità innovative guidate da un pensiero non convenzionale per sviluppare trattamenti significativi per i pazienti affetti da cancro. L’azienda è impegnata a trasformare la scienza in valore per il paziente, e questo impegno è presente in tutte le sue attività.

L’obiettivo è quello di mettere a disposizione dei pazienti sette nuove molecole nei prossimi otto anni, dal 2018 al 2025, avvalendosi dei risultati dei suoi tre pilastri: il Franchise di Farmaci Anticorpo-Coniugati, quello dedicato alla Leucemia Mieloide Acuta e quello di ricerca focalizzato sullo sviluppo delle nuove molecole (Fase I).

I Centri di ricerca della Daiichi Sankyo Cancer Enterprise includono due laboratori di bio/immuno-oncologia e “small molecules” in Giappone e Plexxikon Inc. a Berkeley (California), e il centro di R&S sulla struttura delle “small molecules”. Tra i composti che si trovano nella fase cruciale di sviluppo figurano: DS-8201, un farmaco anticorpo-coniugato (ADC) per i carcinomi HER2-positivi della mammella, dello stomaco ed altri, il quizartinib, un inibitore orale selettivo di FLT3 per la leucemia mieloide acuta (AML) con mutazioni di FLT3-ITD di nuova diagnosi e recidivante/refrattaria, e il pexidartinib, un inibitore orale di CSF-1R per il tumore tenosinoviale a cellule giganti (TGCT). Per maggiori informazioni, consultare www.daiichi-sankyo.eu/oncology

 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.