IT   EN

Ultimi tweet

MSD e Mectizan Donation Program, 30 di questi anni: malattie tropicali già eliminate in 5 Paesi

Oltre 2,8 miliardi di trattamenti donati in 30 anni a più di 146.000 comunità di 32 Paesi. 270 milioni di persone trattate ogni anno. Ma, quel che più conta, l’eliminazione della oncocercosi o cecità dei fiumi, tra le maggiori cause di cecità prevenibile a livello mondiale, in quattro Paesi dell’America Latina (Colombia, Ecuador, Guatemala e Messico). Mentre un’altra malattia parassitaria, la filariasi linfatica, viene per la prima volta dichiarata sconfitta in un Paese africano, il Togo.

Era il 1987 quando MSD lanciò il MECTIZAN Donation Program (MDP), una grande partnership pubblico-privato imperniata sulla donazione di MECTIZAN® (ivermectina) per eradicare l’oncocercosi (cecità fluviale) nelle aree endemiche (America Latina, Africa, Yemen) e la filariasi linfatica nei Paesi africani dove coesiste con la cecità fluviale. Ivermectina è l'unico farmaco in grado di bloccare l'evoluzione della cecità fluviale e nel 2015 William C. Campbell, lo scienziato di MSD che ha scoperto la molecola, ha ricevuto il Premio Nobel per la Medicina.

A 30 anni di distanza dall’avvio del Mectizan Donation Program, MSD sottolinea i risultati raggiunti contro queste due malattie tropicali e rafforza il proprio impegno per eliminare la filariasi linfatica, espandendo il programma anche al di fuori dell’Africa, con l’obiettivo di coinvolgere nel trattamento altre 100 milioni di persone l'anno da qui al 2025.

«Condividiamo con i nostri partner la soddisfazione per i grandi risultati ottenuti in questi 30 anni nell’eliminazione dell’oncocercosi, una delle principali cause di cecità prevenibile a livello mondiale. In questo anniversario, ribadiamo il nostro impegno a fornire gratuitamente il farmaco a tutte le persone che ne hanno bisogno e per tutto il tempo necessario, fino a quando la cecità fluviale diventerà solo un ricordo», afferma Nicoletta Luppi, Presidente e Amministratore delegato di MSD Italia.

La cecità fluviale è un’infezione parassitaria che può causare prurito intenso, decolorazione della pelle, eruzioni cutanee e malattie degli occhi e che spesso porta alla cecità permanente. Si sviluppa a partire dalle punture di mosche infette che si riproducono nei fiumi dei Paesi interessati.

La filariasi linfatica, comunemente conosciuta come elefantiasi, è una malattia parassitaria deformante causata da un parassita trasmesso all'uomo attraverso le punture delle zanzare. A lungo termine, l'infezione cronica può causare danni al sistema linfatico delle persone colpite e gli arti, seno e genitali possono diventare gravemente e irreversibilmente gonfi, provocando estremo disagio e stigmatizzazione sociale. La filariasi minaccia 856 milioni di persone in 72 Paesi in tutto il mondo ed è nella lista ristretta delle malattie tropicali trascurate che l’OMS intende eliminare.

Recenti studi finanziati dalla Fondazione Bill & Melinda Gates e sostenuti da MSD hanno dimostrato che l’aggiunta di ivermectina al regime di trattamento utilizzato nei Paesi dove la filariasi linfatica è endemica ma non è presente la cecità fluviale, può accelerare l’eliminazione della filariasi.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha recentemente pubblicato nuove linee guida che convalidano questo approccio, incoraggiando la decisione di MSD di espandere la portata geografica del Mectizan Donation Program per includere aree al di fuori dell’Africa.

«La filariasi è nella lista ristretta delle malattie tropicali trascurate che l’OMS intende eliminare: in coerenza con le linee guida dell’OMS abbiamo deciso di ampliare il programma di donazione per dare salute e speranza a milioni di persone e avvicinare il giorno in cui la filariasi linfatica non sarà più una minaccia», afferma Ken Frazier, Presidente e Amministratore delegato di MSD.

MSD con il Mectizan Donation Program lavoreranno insieme all’OMS, i programmi nazionali di filariasi linfatica e altri stakeholder per sviluppare un meccanismo che consenta ai programmi nazionali e ai loro partner di distribuire la donazione aggiuntiva.

Il Mectizan Donation Program è il più longevo tra i programmi di donazione di farmaci specifici ed è stato reso possibile attraverso joint venture uniche e accordi a lungo termine tra MSD e l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la Banca Mondiale, la Task Force per la salute globale, il Programma africano per il controllo dell'oncocercosi (APOC) e il Programma di eliminazione della oncocercosi per le Americhe (OEPA). Anche i Ministeri della Salute, le organizzazioni non governative per lo sviluppo e le comunità locali fanno parte di questi accordi di partenariato nei Paesi in cui sono presenti le due malattie. Attualmente, ogni anno il Mectizan Donation Program rende possibile il trattamento di oltre 140 milioni di persone per l'oncocercosi e 130 milioni per la filariasi linfatica.

Per maggiori informazioni www.mectizan.org.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.