IT   EN

Ultimi tweet

MENINGITE SIEROGRUPPO B: FDA APPROVA UN SECONDO VACCINO

Approvato dalla Food and Drug Administration il vaccino Bexsero*, per la prevenzione della malattia meningococcica invasiva causata dal  sierogruppo B della Neisseria meningitidis nelle persone da 10 a 25 anni di età. È il secondo vaccino approvato per questa patologia in pochi mesi.

La malattia meningococcica è una patologia pericolosa per la vita causata da batteri che possono infettare il sangue (sepsi) e il rivestimento che circonda il cervello e il midollo spinale (meningite). Il N. meningitidis è uno dei principali responsabili.

Il contagio avviene attraverso le secrezioni respiratorie o della gola, se si viene a contatto con tosse o saliva di una persona infetta per esempio baciandola o condividendo le posate.

Secondo il CDC sono stati causati dal sierogruppo B 160 dei circa 500 casi totali di malattia meningococcica segnalati negli Stati Uniti nel 2012.

 

«Con l'approvazione di Bexsero®, gli Stati Uniti hanno ora due vaccini per la prevenzione del sierogruppo B della malattia meningococcica», ha detto Karen Midthun, direttore del Center for Biologics Evaluation and Research della FDA.

Il trattamento antibiotico della malattia meningococcica può ridurre il rischio di morte o di gravi problemi a lungo termine, ma i risultati non sempre sono quelli sperati, anche se l’intervento medico è tempestivo.

La vaccinazione pertanto è il modo più efficace per prevenire la malattia meningococcica.

 

L’efficacia del nuovo vaccino è stato testato in tre studi internazionali arruolando circa 2600 adolescenti e giovani adulti. Due dosi del farmaco hanno determinato la risposta anticorpale che ha ucciso tre diversi ceppi del sierogruppo B di N. meningitidis nel 62-88 per cento delle persone trattate, rispetto allo 0-23 per cento prima della vaccinazione. Questi tre ceppi sono rappresentativi di quelli che causano la malattia meningococcica di sierogruppo B negli Stati Uniti.

La sicurezza del farmaco è stata valutata su un campione di circa 5000 persone. Gli effetti indesiderati più comunemente riportati sono stati dolore e gonfiore al sito di iniezione, mal di testa, diarrea, dolori muscolari, dolori articolari, affaticamento e brividi. La sicurezza era stata monitorata anche prima dell’approvazione del vaccino in oltre 15000 persone in occasione di due focolai universitari di meningite.

Il nuovo vaccino è prodotto da Novartis Vaccines and Diagnostics.

Paola Gregori

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.