IT   EN

Ultimi tweet

Magnifico Donare: Celgene Italia al fianco di AVIS

Celgene Italia in prima linea per sensibilizzare la popolazione sulla donazione di sangue e per dare sostegno ai pazienti con Sindromi Mielodisplastiche e beta Talassemia. 

La Giornata mondiale del donatore di sangue, venerdì 14 giugno, sarà l’occasione per Celgene Italia e per i suoi dipendenti di proseguire con le iniziative di responsabilità sociale volte a sensibilizzare sulla donazione di sangue e su patologie per le quali la trasfusione di sangue rimane ancora oggi una necessità, nonostante i progressi terapeutici che ne riducono il fabbisogno. L’iniziativa, aperta ai dipendenti Celgene oltre che alla cittadinanza milanese, dà la possibilità di effettuare una donazione di sangue, previo screening medico, presso l’Unità Mobile AVIS che sarà posizionata nella piazza adiacente alla sede di Celgene Italia, in via Mike Bongiorno 13, a Milano, dalle ore 8:30 alle ore 12:30.

“Dona sangue, salva la vita” è lo slogan scelto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per la Giornata del 14 giugno 2019: un impegno che dovrebbe coinvolgere una cittadinanza responsabile, soprattutto in Italia, dove il numero di donazioni è in costante calo, a fronte di un fabbisogno rilevante. La carenza di sangue negli ospedali ha un forte impatto sulla vita delle persone che soffrono di anemia. Nei casi di anemia più severa, con livelli molto bassi di emoglobina, l’unica opzione per i pazienti è la trasfusione di sangue. Tra le patologie che costringono chi ne è colpito a frequentare i reparti di medicina trasfusionale, le Sindromi Mielodisplastiche rappresentano la maggioranza. Si tratta di un tumore del sangue che colpisce le persone sopra i 70 anni, il cui sintomo più comune, nel caso di diagnosi di sindromi mielodisplastica a basso rischio, è rappresentato proprio dall’anemia. 

La beta Talassemia, invece, è una patologia genetica, diagnosticata nei primissimi anni di vita, causata dalla mancata produzione di catene beta dell’emoglobina, responsabile del trasporto di ossigeno ai tessuti. Queste due tipologie di pazienti, così diverse dal punto di vista clinico, sono accomunate dalla dipendenza dalla terapia trasfusionale. Donare il sangue è una scelta importante che può fare la differenza e che può contribuire concretamente a salvare loro la vita. Celgene è impegnata nello sviluppo di farmaci che possono ridurre il fabbisogno trasfusionale nei pazienti, donando loro più tempo libero lontano dalle trasfusioni e una minor dipendenza da esse, riducendone gli effetti collaterali. 

«La campagna Magnifico Donare, partita lo scorso 25 ottobre, ha lo scopo di sensibilizzare la popolazione in merito al fabbisogno di sangue, bene prezioso per tutti i pazienti», dichiara Jean Yves Chatelan, Presidente e Amministratore Delegato Celgene Italia. «Il nostro impegno nella Ricerca sta andando avanti per migliorare la gestione di patologie come Sindromi Mielodisplastiche e beta Talassemia, offrendo ai pazienti sempre nuove opportunità di trattamento per ridurre il peso e la dipendenza dalle trasfusioni, con l’obiettivo di offrire a pazienti e caregivers una migliore qualità di vita».

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.