IT   EN

Ultimi tweet

Lombardia: cinque eventi mondiali di sanità per Expo

"Oggi Milano ha l'opportunità di ospitare un avvenimento di portata internazionale e la sanità deve dire la propria. Io penso a 5 eventi mondiali da attuare nei 6 mesi in cui ci sarà Expo. Fatevene carico. Cominciate a lavorarci". E' l'invito che il vice presidente e assessore alla Salute di Regione Lombardia Mario Mantovani ha rivolto ai manager e agli esponenti del mondo sanitario lombardo riuniti nella sala congressi dell'Auditorium Testori di Palazzo Lombardia, per discutere su "La cura dell'ictus acuto: modelli organizzativi a confronto".

 

CONTRIBUTO DI IDEE - L'assessore Mantovani ha chiesto un contributo di idee anche in merito alle attività di prevenzione: "E' necessario mettere insieme quelle che sono le competenze, le professionalità, le conoscenze e i saperi. Bisogna fare rete. Io vorrei che fosse una rete allargata - ha puntualizzato l'assessore alla Salute - non solo legata al sistema nazionale, ma che andasse oltre e che si coniugasse con quelle che sono le esperienze europee".

 

CONVEGNO SULL'ICTUS - E' la terza causa di morte in Italia dopo le malattie ischemiche del cuore e le neoplasie; causa il 10-12 per cento di tutti i decessi per anno e rappresenta la prima causa di invalidità, in Lombardia si registrano circa 20 mila casi l'anno: è l'ictus è dedicato il convegno organizzato dalla AO di Lecco presso l'Auditorium Testori. Un'occasione per proporre le esperienze della Regione Lombardia nel campo delle malattie cerebrovascolari, ma anche di confronto con le realtà delle diverse Regioni italiane e degli Stati europei sia nell'ambito della programmazione, sia in quello operativo dei percorsi clinici.

 

CODICE ICTUS IN LOMBARDIA - E' infatti l'intervento qualificato e immediato dal punto di vista sanitario (entro le prime 3 ore dal manifestarsi dei sintomi) che può ridurre in modo fortemente significativo le conseguenze - ha inoltre spiegato l'assessore ai giornalisti a margine dell'evento - spesso devastanti di questa patologia, che appare molto spesso senza alcun preavviso. Regione Lombardia ha già al suo attivo numerose iniziative in merito, prima tra tutte il cosiddetto 'codice ictus' che stabilisce la priorità di intervento sul paziente che si presenta al Pronto Soccorso con un ictus, ma anche una notevole interconnessione tra le 41 Stroke Unit presenti nel territorio regionale.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.