IT   EN

Ultimi tweet

Lo scrigno dei suoni. Visite didattiche alla Fonoteca nazionale svizzera

La Fonoteca nazionale svizzera propone, per le classi di scuola elementare, la possibilità di visite didattiche per l'anno 2016–2017. La preiscrizione è aperta.

La Fonoteca nazionale svizzera, archivio sonoro della Confederazione con sede a Lugano, si occupa di preservare il patrimonio sonoro del nostro Paese partecipando così alla salvaguardia della nostra identità culturale. Dopo il successo delle attività didattiche proposte negli ultimi anni, la Fonoteca propone, per le classi di scuola elementare della Svizzera italiana (secondo ciclo), la possibilità di visite didattiche per l'anno 2016–2017.

Le classi che visiteranno la Fonoteca troveranno risposte a domande come: Che cos'è un fonografo? Qual è il suono più antico che l'uomo ha registrato? Chi è T.-A. Edison? Come si fabbrica un disco di vinile? Quanti suoni sono conservati nel prezioso scrigno della FN? 

Inoltre la Fonoteca propone l'ascolto tematico: «Nonna, ma che musica ascolti? Un breve percorso attraverso un secolo di musica svizzera».

Sul sito internet della Fonoteca i docenti potranno trovare tutte le informazioni relative all'organizzazione e alle attività svolte durante la visita, e soprattutto potranno effettuare ancora fino a metà novembre la preiscrizione obbligatoria con l'apposito formulario online. 

Il numero delle classi che la Fonoteca può accogliere durante l'anno è limitato, si consiglia dunque ai docenti interessati di effettuare la preiscrizione il prima possibile.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.