IT   EN

Ultimi tweet

La Svizzera sostiene l’impegno umanitario del Comitato internazionale della Croce Rossa

La Svizzera sostiene il lavoro del Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) volto a contrastare la miseria e la sofferenza.

Nella sua seduta del 21 marzo 2018, il Consiglio federale ha stanziato 80 milioni di franchi per il quartier generale di Ginevra. In questo modo, il nostro Paese sostiene una delle poche organizzazioni che, in caso di crisi e conflitti, riesce a raggiungere le persone bisognose. Dalla sede centrale di Ginevra, il CICR coordina gli interventi di oltre 80 delegazioni dislocate in tutto il mondo.

Sempre più persone sono colpite da conflitti armati e crisi complesse e la loro dipendenza dall’aiuto umanitario aumenta. Un numero crescente di civili soffre a causa della proliferazione di gruppi armati e della natura delle operazioni militari. Si osservano ripetute e gravi violazioni del diritto internazionale umanitario e alle operatrici e agli operatori viene spesso negato l’accesso alle persone che si trovano in situazioni d’emergenza.

Con il suo approccio neutrale, in molti contesti il CICR è una delle poche organizzazioni umanitarie rispettata da tutte le parti in conflitto. In Myanmar, insieme alla Federazione Internazionale delle Società Nazionali di Croce Rossa e di Mezzaluna Rossa (FICR) e le società nazionali, il CICR è stata l’unica organizzazione di questo tipo a poter accedere allo Stato di Rakhine e alla popolazione Rohingya che vi abita, fornendo generi alimentari a oltre 200 000 persone.

Il contributo svizzero consente al CICR di aiutare efficacemente le vittime dei conflitti e di sostenere in modo mirato le delegazioni distribuite in oltre 80 Paesi. Il finanziamento rafforza inoltre il movimento della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa, che il nostro Paese sostiene con un approccio globale, impegnandosi a favore di una maggiore cooperazione tra il CICR, la Federazione Internazionale delle Società Nazionali di Croce Rossa e di Mezzaluna Rossa (FICR) e le società nazionali.

Il CICR è da lungo tempo legato alla Svizzera nella sua veste di Stato depositario delle Convenzioni di Ginevra ed è il partner più importante della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) in ambito umanitario. Oltre al contributo di sede, nel 2018 la DSC finanzia operazioni umanitarie specifiche del CICR con 60,9 milioni di franchi. Nel 2017, la Svizzera è stato il quinto donatore per ordine di importanza al budget globale del CICR.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.