IT   EN

Ultimi tweet

La casa diventa 'smart', così gli automi si prenderanno cura di noi

Una panoramica sulle più recenti e avanzate tecnologie robotiche per aumentare la qualità di vita in casa, quando l’età o la malattie possono rendere le persone più fragili.

Arriva a Pisa, ospitato dalla sede centrale della Scuola Superiore Sant’Anna dal 20 al 23 giugno, la settima edizione di “ForItAAL”, forum italiano sulle tecnologie “Ambient assisted living”. L’iniziativa è promossa e coordinata dalla Scuola Superiore Sant’Anna, con l’Associazione italiana ambient assisted living e costituisce l’occasione di dibattito tra docenti, ricercatori, esperti, a cui partecipano anche esponenti di primo piano del Ministero dell’istruzione, università e ricerca e del Ministero della Salute .

  Salute e benessere, prevenzione e riabilitazione, teleriabilitazione e teleassistenza, tecnologie per assistenza e robotica, design di interfacce tra uomo e macchina, proposte per l’invecchiamento attivo, modelli sostenibili di finanziamento e di business, riflessioni etiche. Sono i temi al centro del dibattito per l’appuntamento ospitato dall’ateneo che ha coordinato il progetto europeo Robot-Era, culminato con lo sviluppo di tre robot per l’assistenza personale. Nelle intenzioni dei promotori, il forum vuole aumentare la sensibilità di scienziati, ricercatori, rappresentanti di enti e imprese per le tematiche connesse all’ “Ambient assisted living”, ovvero l’insieme delle tecnologie che permettono a una semplice abitazione di trasformarsi in una casa smart.

  La settima edizione di “ForItAAL” è preceduta dalla “Scuola ForItAAL”, prevista tra il 20 e il 21 giugno, presso l’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna e dedicata a studenti, ricercatori, operatori coinvolti in una giornata di lezioni teoriche e in una di incontri pratici, per approfondire le metodologie e le tecnologie avanzate per l’ “Ambient Assisted Living”. Tra le lezioni di carattere più pratico, un’occasione di confronto arriva dalla partecipazione di rappresentanti di aziende come ST Microelectronics, a cui è affidato un momento formativo sui “microcontrollori” e sull’ “internet delle cose”.

Si segnalano tra i docenti il ricercatore dell’Istituto di BioRoboticaFilippo Cavallo e il docente dell’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna Giuseppe Turchetti. A loro è affidato il compito di approfondire gli aspetti più tecnologici (con Filippo Cavallo) e l’impatto delle nuove tecnologie in termini di ricadute economiche (con Giuseppe Turchetti). La sezione sull’ “internet delle cose” è curata da Antonio Tirri, che fa attività di ricerca al Jol White, promosso da Tim con la Scuola Superiore Sant’Anna, dove ha sede.

  Dopo la “Scuola ForItAAL” sono previste due sessioni di robotica, per mercoledì 22 e per giovedì 23 giugno: la prima è dedicata alle applicazioni per l’assistenza e la seconda verte su tematiche legate alla “social robotics”. Sempre per mercoledì 22 giugno (inizio ore 9.00, aula magna) si tiene la cerimonia di apertura con il rettore della Scuola Superiore Sant’Anna Pierdomenico Perata; il direttore dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna Paolo Dario; il presidente onorario della conferenza Pietro Siciliano; il presidente della conferenza Filippo Cavallo. A seguire (ore 9.30) gli esponenti der Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca e del Ministero della salute, rispettivamente Maria Uccellatore e Giselda Scalera, e il presidente “Cluster tecnologie per gli ambienti di vita” Pietro Siciliano illustrano le “Strategie di ricerca, sviluppo, innovazione in Italia” per la robotica.

  Dalle ore 11.00 di mercoledì 25 giugno la giornalista Enrica Battifoglia presenta il suo libro “I robot sono tra noi. Dalla fantascienza alla realtà” edito da Hoepli, in dialogo con Paolo Dario. La mattinata si chiude con il dibattito su articoli scientifici e con la tavola rotonda di carattere interdisciplinare, a cui partecipano Paolo Dario e Amedeo Cesta (robotica, sensori, tecnologie), Nicolò Casiddu (design), Daniele Sancarlo (geriatria), Leopoldina Fortunati (sociologia), Enrica Battifoglia (giornalismo e media).

  Programma dettagliato disponibile su http://www.foritaal2016.it/programma-del-forum/

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.