IT   EN

Ultimi tweet

L' Ungheria festeggia 1015 anni di storia e le Sorelle Polgar sfidano gli appassionati scacchisti #EXPO2015

Martedì 18 agosto si svolgerà all' Expo di Milano una straordinaria manifestazione scacchistica: saranno ospiti del padiglione Ungherese le sorelle Polgar, Szusa, Judit e Sofia, le campionesse di scacchi più famose del mondo.

Le tre fuoriclasse mondiali giocheranno un torneo su trenta scacchiere poste lungo il Decumano affrontando appassionati e amatori in simultanea, dieci tavole ciascuna. E’ una delle rare occasioni in cui è possibile assistere a un'esibizione delle tre sorelle contemporaneamente. Judit Polgár è considerata la scacchista del secolo. Otto volte campionessa olimpica nella categoria "open" è attualmente capo allenatore della squadra di scacchi maschile ungherese.

Zsuzsa e Zsófi sono maestri riconosciuti a livello internazionale. Le tre sorelle hanno imparato a giocare a scacchi grazie a un metodo pedagogico sviluppato dal padre, László Polgár, intenzionato a dimostrare che un bambino può ottenere risultati eccellenti se preparato e allenato fin da piccolo. Judit ha ulteriormente sviluppato il metodo creando un programma di abilità per i bambini chiamato chess-palace, che sarà introdotto nei percorsi scolastici ungheresi. A partire dalle ore 11, le campionesse incontreranno la stampa e i visitatori. Da mezzogiorno inizierà l'appassionante torneo di scacchi, tre contro trenta. Gli avversari saranno selezionati tra il pubblico ma è possibile prenotarsi scrivendo a info@expomilano2015.hu

Dopo l’esibizione delle Polgar, il padiglione si riempirà della musica dei giovani talenti del programma Virtuózok, il primo talent show al mondo dedicato alla musica classica. L’obiettivo del programma televisivo è la ricerca di giovani talenti e ha avuto un successo travolgente in Ungheria. I giovani musicisti "virtuosi” selezionati dal programma si esibiscono in tutto il mondo, dagli Stati Uniti al Giappone, e parteciperanno il 18 agosto a Expo Milano nella giornata dedicata ai talenti nazionali per dimostrare che l'eterna bellezza della musica classica non ha confini. Parteciperanno all'evento anche molti giovanissimi talenti italiani.

 

Giovedi' 20 invece, sempre all'Expo di Milano, si terrà la festa della fondazione dello Stato ungherese con eventi straordinari, danze tradizionali, concerti ed esibizioni di grandi talenti nazionali, tra cui il grande pianista Gergely Bogányi. La giornata si aprirà con la festa del pane nuovo: la tradizione vuole che dopo la raccolta del grano, si prepari il primo pane ottenuto dalla nuova farina.

Il pane rappresenta la vita, la sopravvivenza, la casa: simboli della festa dello Stato Ungherese. Per conoscere le tradizioni artigiane e popolari ungheresi saranno presentati "la casa dei pizzi Halasi" e la "Comunità di Artigiani dell’ Alleanza Tradizionale di Kalocsa" accompagnati da spettacoli e danze popolari. Naturalmente non mancherà la gastronomia locale: si ripercorrerà la via dei sapori ungheresi, la manifestazione che tradizionalmente si svolge lungo la riva del Danubio. Infine si segnalano due concerti straordinari: il pianista Gergely Bogányi e i musicisti riconosciuti con il Premio Junior Príma dell' Accademia di Musica Liszt Ferenc.

Si esibiranno nel padiglione ungherese anche molti giovani artisti italiani: una vera e propria celebrazione del legame storico e culturale tra Italia e Ungheria.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.