IT   EN

Ultimi tweet

Inquinamento: Le emissioni di CO2 si dimezzano in una società senza contanti

Le emissioni di CO2 causate dai metodi di pagamento potrebbero diminuire del 45%,  se i consumatori passassero dal contante alle carte di debito senza contatto, come dimostrano nuove ricerche.

Global Payment Trends rivela l'impatto finanziario e sociale del passaggio al denaro contante mentre la società si sposta verso le transazioni esclusivamente digitali nel 2018.

Se tutte le banconote prodotte nell'ultimo anno fossero sostituite da carte senza contatto, verrebbero eliminati ben 3,380 miliardi di g/CO2e.

Le carte di pagamento in PVC durano più del doppio (2,33) della durata media delle banconote e gestiscono più di 20 volte le transazioni ogni anno. Il passaggio dal contante alle carte senza contatto dimezzerebbe quasi la metà delle emissioni di CO2 derivanti dalla produzione di polimeri, carta e plastica PVC.

L'analisi mostra che l'uso del contante sta diminuendo in ogni regione del mondo, con i portafogli elettronici, i bonifici bancari e le carte di credito che nel 2018 sono diventati i metodi di pagamento più popolari, come dimostrano nuove ricerche.

Il Regno Unito ha registrato un calo significativo nell'uso del contante, che l'anno scorso ha rappresentato solo il 28% delle transazioni complessive, ovvero il 7% degli acquisti di eCommerce. Ciò rappresenta un calo del 16% dal 2017 al 2018 e un calo del 32% dei pagamenti in contanti dal 2008.

Nell'ultimo anno le banconote sono state utilizzate in 10,9 miliardi di cambi, mentre le carte di credito e di debito contactless hanno rappresentato 7,3 miliardi. Se si confrontano questi dati con i 3,7 miliardi di banconote e i 124 milioni di carte senza contatto in circolazione, emerge che le carte vengono utilizzate in media per 60 cambi a testa, mentre le banconote sono utilizzate per tre.

La produzione di una banconota in polimero o carta produce 10,75 g di CO2 equivalente, mentre la produzione di una carta in PVC con chip senza contatto produce 40 g di CO2e. Quando questa viene mappata sulla stessa durata di vita, le banconote potrebbero produrre 40,8 miliardi di g/CO2e, mentre le carte senza contatto produrranno 11,5 milioni di kg.

Se il numero di cambi effettuati con banconote e carte senza contatto restasse invariato nel corso del prossimo anno, e 1/7 delle carte in circolazione venissero prodotte quell'anno, le emissioni di CO2 potrebbero diminuire del 45,15%.

Global Payment Methods raccoglie i rapporti ufficiali per rivelare le potenziali ripercussioni sociali dell'esclusività digitale, con la sostituzione di monete, banconote e assegni con portafogli elettronici, monete criptate e carte bancarie.

Dal 2015, i metodi di pagamento digitali sono aumentati per soddisfare le esigenze degli acquirenti online. Si prevede che entro la fine del 2019 il contante sarà sostituito dalla carta di debito come metodo di pagamento principale.

Questo cambiamento avrebbe un impatto negativo sulla società in tutto il mondo, con 1,7 miliardi di adulti senza accesso a un conto bancario, 100 milioni di persone senza fissa dimora e 617 milioni di persone di età superiore ai 65 anni in tutto il mondo - molti dei quali avranno difficoltà a convertirsi al digitale.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) attualmente ci sono 450 milioni di persone che soffrono di disturbi mentali o neurologici, e si prevede che una persona su quattro sarà colpita da malattie mentali ad un certo punto della sua vita.

Queste cifre significano che 1,875 miliardi di persone potrebbero essere isolate da una società digitalizzata in qualsiasi momento, solo a causa di problemi di salute mentale.

Per saperne di più sugli impatti dell'esclusione digitale nei metodi di pagamento globali: https://a2zcasinos.org/global-payment-trends

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.