IT   EN

Ultimi tweet

Indicazioni per l' iscrizione alle Scuole dell' Infanzia al Comune di Napoli

Fino al 27/02/2015 è possibile presentare la domanda di iscrizione nelle Scuole dell'Infanzia comunali per l'anno scolastico 2015/16. 
Possono essere iscritti le bambine ed i bambini residenti nel Comune di Napoli che abbiano compiuto o compiano, entro il 31 dicembre 2015, il terzo anno di età (i nati nel 2010, 2011 e 2012).

Sono equiparati ai residenti le bambine ed i bambini apolidi, nomadi e stranieri che, anche se privi della residenza, dimorano nel territorio del Comune di Napoli.
Possono essere altresì iscritti anche le bambine ed i bambini non residenti nel Comune di Napoli che, ai fini dell'inserimento in Graduatoria,  saranno collocati dopo i residenti e gli equiparati.


Sulla base dell'esperienza dei precedenti anni scolastici è possibile, altresì, chiedere l'iscrizione alla Scuola dell'Infanzia anche per le bambine ed i bambini che compiranno il terzo anno di età nel mese di Gennaio 2016 (nati nel mese di Gennaio 2013); l'ammissione dei bambini alla frequenza anticipata è subordinata alla disponibilità dei posti e all'esaurimento di eventuali liste di attesa, alla valutazione pedagogica e didattica da parte del Collegio dei docenti.



Non si può presentare domanda d'iscrizione per lo stesso bambino in più Scuole dell'Infanzia comunali. Qualora, a seguito di verifiche mediante incrocio dei dati, dovesse risultare la doppia iscrizione, le iscrizioni successive alla prima saranno considerate nulle.
Coloro i quali abbiano effettuato o effettueranno l'iscrizione anche presso la scuola dell'infanzia statale (dichiarandolo sul modello d'iscrizione o provvedendo a successiva integrazione entro il 27/02/2015)  dovranno esercitare l'opzione per la scuola comunale o per la scuola statale, entro 10 giorni dalla  pubblicazione della Graduatoria Definitiva, pena l'annullamento. 


In osservanza delle nuove disposizioni contenute nel Decreto Legislativo 28 dicembre 2013, n. 154 che ha apportato modifiche al Codice Civile in tema di filiazione, la sottoscrizione del  modulo di domanda di iscrizione, in autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445/00, deve essere  condivisa da entrambi i genitori così come previsto dagli articoli 316 e  337 ter. Saranno prese in considerazione le iscrizioni sottoscritte da un solo genitore solo nella casistica prevista dall'articolo 337 quater in materia di affidamento a un solo genitore e opposizione all'affidamento condiviso. Le domande di iscrizione andranno presentate presso la Scuola dell'Infanzia prescelta.

Laddove la domanda non venga presentata da entrambi i genitori, dovrà essere  corredata da copia del documento di riconoscimento  dell'altro genitore.Inoltre, la domanda può essere presentata da un delegato munito di copia dei documenti di riconoscimento di entrambi i genitori.

La domanda d'iscrizione può essere anche inviata mediante PEC posta elettronica certificata all'indirizzo  protocollo@pec.comune.napoli.it  allegando, con la scansione, il modulo di domanda, firmato e compilato in ogni sua parte e i documenti di riconoscimento  di entrambi i genitori. 

Il richiedente, prima della presentazione della domanda d'iscrizione, dovrà prendere visione dell'informativa di cui all'art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali pubblicata sul sito internet del Comune di Napoli e affissa in ogni Scuola.

Le dichiarazioni rese nell'autocertificazione saranno sottoposte a verifica dal Responsabile del procedimento. Coloro che avranno prodotto dichiarazioni mendaci saranno denunciati all'Autorità Giudiziaria competente e contestualmente le domande di iscrizione saranno escluse dalla graduatoria.

 

Nella domanda d'iscrizione i genitori dovranno scegliere l'orario di frequenza, che può essere a tempo pieno, con mensa scolastica, (dalle h. 8.00 alle h. 16.00) o a tempo ridotto (dalle h. 8.00 alle h. 13.00).
La scelta effettuata sarà vincolante per l'intero anno scolastico. 
Sulla base delle opzioni espresse dalle famiglie, si provvederà all'inserimento delle bambine e dei bambini, ove è possibile, in sezioni distinte  secondo la scelta oraria espressa.
Qualora durante l'anno scolastico, sulla base di esigenze sopravvenute, i genitori di un minore rinuncino al tempo pieno con mensa scolastica,  la scuola, sulla base della composizione delle classi, potrà valutare  l'assegnazione del minore ad altra sezione o ad una sezione già organizzata per il tempo ridotto.
Le domande d'iscrizione dovranno essere rinnovate obbligatoriamente anche per le bambine ed i bambini già frequentanti l'anno in corso.

 
 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.