IT   EN

Ultimi tweet

In aumento le sindromi simil-influenzali. Rapporto Influnet dell' ISS

Nella prima settimana del 2020 sale il numero di casi di sindrome simil-influenzale, dopo il lieve calo registrato nella precedente settimana, dovuto alla chiusura delle scuole nelle festività natalizie.

L’aumento si registra maggiormente nei giovani adulti e negli anziani, rispetto ai bambini e ragazzi sotto i quindici anni dovuto ancora alla chiusura delle scuole per le festività natalizie. Lo afferma la Rete di sorveglianza Influnet dell'Istituto superiore di sanità (Iss).

In Italia l’incidenza totale è pari a 4,7 casi per mille assistiti. Colpiti maggiormente i bambini al di sotto dei cinque anni in cui si osserva un’incidenza pari a 10,4 casi per mille assistiti. In particolare : nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 10,37 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 4,75 nella fascia 15-64 anni a 4,97 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 2,78 casi per mille assistiti. 

Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 286.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 1.877.000 casi.

Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo e Campania le Regioni maggiormente colpite.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.