IT   EN

Ultimi tweet

Impegno sociale: RomAltruista e Pfizer insieme per il Centro Educativo Ricreativo Permanente (CERP)

Si presenteranno in 70, armati di pennelli, chiavi di pappagallo e rastrelli ma soprattutto di entusiasmo, energia e idee, i volontari di Pfizer, la multinazionale leader nel settore farmaceutico, presente in Italia dal 1955.  Per due giorni consecutivi - lunedì 10 e martedì 11 ottobre - avranno la responsabilità di riqualificare la struttura del CERP e di portare vitalità e nuovo slancio a coordinatori e frequentatori del centro. Sono previsti lavori su pavimenti e muri, manutenzione di porte e zone di servizio, lavori in giardino ma anche attività di consulenza e addestramento per supportare gli over 18 nell’inserimento nel mondo del lavoro. 

Si tratta di uno degli appuntamenti del Programma di volontariato aziendale che, con formula ormai ben collaudata, RomAltruista - l’organizzazione non profit impegnata nella promozione del volontariato flessibile - e Pfizer propongono già da qualche da qualche anno.  La macchina organizzativa è semplice e funziona: si sceglie insieme l’attività da sviluppare e, mentre l’Associazione non profit cura l’organizzazione e la pianificazione degli interventi, organizzando le giornate e coordinando i volontari e l’andamento dei lavori, l’Azienda assicura il sostegno finanziario al Progetto e la disponibilità del proprio personale per una o più giornate di lavoro, regolarmente retribuite. Ne viene fuori una modalità efficace che apporta innovazione e complessità alle iniziative di volontariato aziendale e nel contempo offre un importante contributo alle Realtà del terzo settore di Roma, che possono così beneficiare di supporto e di interventi straordinari.

“Siamo fermamente convinti che dal confronto tra le realtà sociali e il mondo aziendale possano nascere sinergie interessanti e reciprocamente utili” – dice Mauro Cipparone, Presidente di RomAltruista ” L’organizzazione che abbiamo messo a punto consente di soddisfare molteplici esigenze: il valido esercizio del team building - che oltretutto è valorizzato dall’ingaggio emotivo dei partecipanti - si accompagna alla responsabilizzazione e all’impegno attivo e tangibile dell’azienda verso il territorio in cui opera.

"L'azienda crede fortemente che partecipare a iniziative come questa sia una sua responsabilità nei confronti del territorio e della società. La partnership con RomAltruista, ormai consolidata, ci consente di dare a tutti i colleghi la possibilità di impegnarsi in attività di volontariato flessibile, in linea con la filosofia aziendale",  afferma Fanny La Monica, Responsabile della Comunicazione di Pfizer in Italia.

 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.