IT   EN

Ultimi tweet

Il Consiglio federale respinge l’iniziativa sulle cure infermieristiche

Il Consiglio federale si è pronunciato contro l’iniziativa popolare «Per cure infermieristiche forti (Iniziativa sulle cure infermieristiche)» e ha incaricato il Dipartimento federale dell’interno di studiare, insieme al Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca e ai principali attori, misure concrete per migliorare la situazione del personale infermieristico.

Il Consiglio federale comprende la richiesta dei promotori dell’iniziativa, secondo cui Confederazione e Cantoni dovrebbero continuare a impegnarsi per garantire personale infermieristico sufficiente e ben qualificato. Con il masterplan Formazioni professionali sanitarie 2010-2015, il Consiglio federale aveva già presentato insieme ai Cantoni proposte per contrastare la penuria di personale qualificato nelle professioni di cura. Il masterplan ha già prodotto primi effetti positivi. Il numero di diplomi nella formazione di base sta aumentando. Nel 2016 il Consiglio federale ha inoltre deciso ulteriori progetti nel quadro dell’Iniziativa sul personale qualificato incentrati in particolare sul settore delle cure di lunga durata.

Tra queste rientrano un programma d’incentivazione per il reinserimento professionale e una campagna per migliorare l’immagine dei percorsi formativi e delle carriere professionali nel settore delle cure a lunga durata. La Confederazione s’impegna infine in favore di un sostegno alle imprese che vogliono rendere più attrattive le condizioni di lavoro.

Come il comitato d’iniziativa, anche il Consiglio federale è dell’avviso che le cure infermieristiche e la medicina di famiglia costituiscano un elemento essenziale delle cure mediche di base. Tiene tuttavia a sottolineare che l’articolo 117a della Costituzione federale sulle cure mediche di base costituisce un fondamento sufficiente per il richiesto rafforzamento delle cure infermieristiche da parte di Confederazione e Cantoni nel quadro delle vigenti competenze. È inoltre convinto che un conteggio diretto delle prestazioni di cura a carico dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie non accompagnato da misure di coordinamento possa sfociare in un aumento quantitativo delle prestazioni e di conseguenza avere ripercussioni indesiderate sui costi della salute.

Il Consiglio federale ha pertanto incaricato il Dipartimento federale dell’interno di studiare, insieme ai principali attori e al comitato d’iniziativa, misure concrete che, nel quadro delle vigenti competenze, tengano conto delle legittime richieste dei promotori.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.