IT   EN

Ultimi tweet

I rischi di Internet: programma nazionale Giovani e media in Svizzera

Bambini internet

Pornografia, contatti indesiderati in Internet e protezione dei dati sono alcuni dei principali problemi da affrontare attualmente per proteggere i giovani dai rischi dei media.

Questa è la conclusione cui sono giunti diversi esperti tedeschi e svizzeri al termine di uno studio sulle tendenze di sviluppo e di utilizzo nel settore dei media digitali e sulle loro implicazioni per la protezione dei bambini e dei giovani dai rischi dei media, condotto nel quadro del programma nazionale Giovani e media. I risultati sono presentati in due rapporti, che forniscono un punto di riferimento al gruppo di lavoro della Confederazione incaricato di formulare proposte per la futura impostazione della protezione della gioventù dai rischi dei media. Nel suo rapporto, l'Università di Scienze applicate di Zurigo (ZHAW) si concentra sulle tendenze in atto nel settore dei media digitali. Quelle principali sono, sul piano tecnologico, la crescente disponibilità di dispositivi mobili con accesso a Internet, la loro multifunzionalità e la memorizzazione decentralizzata dei dati e, sul piano del comportamento degli utenti, il forte aumento della comunicazione tramite i media digitali e l'uso assiduo dei media da parte di bambini sempre più piccoli. L'uso dei media è caratterizzato in misura crescente dall'interazione e dalla comunicazione, sempre più spesso in combinazione con forme di autorappresentazione. Inoltre, il fatto che quasi tutti i giovani possiedano i loro propri dispositivi ha permesso di aumentare la loro autonomia in quest'ambito, limitando nel contempo le possibilità di controllo dei genitori.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.