IT   EN

Ultimi tweet

I NUMERI DELLE ALLERGIE ALIMENTARI IN ITALIA

 

 

  • Gli allergici ai cibi nel nostro Paese sono più di 2 milioni, pari all’ 3,5% della popolazione generale.

 

  • In Italia l’alimento più allergizzante negli adulti è la nocciola (26%), seguita dalla verdura (14%), frutta fresca, soprattutto pesche e albicocche (12%), crostacei (10%), pesce (7%), legumi (6%), semi (6%), grano (5%).

 

  • Gli under 18 che soffrono di allergie alimentari sono 570mila: 270mila  bimbi tra 0 e 5 anni; 180mila tra 5 e 10 anni e 120mila tra 10 e 18 anni.

 

  • Dei 270mila bimbi con meno di 5 anni che soffrono di allergie alimentari, 5000 sono a rischio di reazioni allergiche gravi che possono costar loro anche la vita.

 

  • 1 reazione allergica grave su 3 avviene a scuola materna ed elementare. 

 

 

 

STIMA DELLA PREVALENZA DELLE ALLERGIE ALIMENTARI PIU’ COMUNI 

NELLA FASCIA DI ETA’ 0-5 ANNI

 

ALIMENTI PIU’ COMUNI 

CHE CAUSANO ALLERGIA

PREVALENZA NEI BIMBI 

FINO A 5 ANNI

LATTE VACCINO

100.000

UOVA

80.000

NOCI, NOCCIOLE E ARACHIDI

50.000

ALTRI ALIMENTI (GRANO, POMODORO, SOIA, CROSTACEI, FRUTTA, VERDURA)

 

 

 

40.000

TOTALE

270.000

 

 

  • L’allergia alimentare più frequente è quella al latte vaccino: non lo tollerano oltre 100mila bimbi al di sotto dei 5 anni, costretti a ricorrere a latti speciali con una spesa complessiva per le famiglie di oltre 50 milioni di euro all’anno.

 

  • In Italia i latti speciali per allergici sono rimborsati solo in Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Sardegna. Altrove sono totalmente a carico delle famiglie.

 

  • Solo 1 under 18 su 1000 porta con sè la “penna” salvavita con adrenalina autoiniettabile.

 

  • Si stima che nel nostro Paese siano circa 40 ogni anno (200 negli Stati Uniti) i morti per anafilassi molti dei quali non riconosciuti come allergici.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.