IT   EN

Ultimi tweet

I NUMERI DELL’INFERTILITA’ IN ITALIA

• Oltre 250mila le coppie infertili, in circa la metà dei casi la causa è maschile: una su 4 salta il controllo dallandrologo

 

• 150mila le coppie che non si rivolgono ai centri per la fertilità: 45mila non vanno dallandrologo;

 

• 70.589 il numero di coppie trattate con PMA solo nel 2014 (Fonte ISS), nella metà dei casi fallimentari18mila trascurano diagnosi e cura del maschio;

 

• almeno 8mila le PMA evitabili ogni anno con un risparmio di oltre 150 milioni di euro;

 

• 369 centri PMA: 225 privati, 122 pubblici, 22 convenzionati;

 

• 14.935 (20%) le coppie trattate nei centri PMA con tecniche di primo livello (monitoraggio e stimolazione dellovulazione e inseminazione), 55.645 (80%) con tecniche di secondo e terzo livello (es FIVET);

 

• Italia primo paese in Europa per migrazione riproduttiva: 11mila le coppie che si rivolgono a centri PMA fuori regione, almeno 10mila le coppie che vanno allestero (Spagna, Grecia e Svizzera), metà per fecondazione eterologa e laltra metà per trattamenti consentiti anche in Italia (Fonte: Osservatorio per turismo procreativo);

 

• già a 18 anni il 25-30% degli uomini presentapatologie che potrebbero condizionare la fertilità futura;

 

• diminuzione della capacità riproduttiva maschile: riduzione del numero degli spermatozoi al di sotto dei 15 milioni e della motilità al di sotto del 40% (Fonte OMS);

 

• cause maschili di infertilità riconducibili ad errati stili di vita: fumo, alcol, droghe, obesità, alimentazione scorretta, sedentarietà, utilizzo di indumenti intimi stretti o in fibre non traspiranti, consumo di anabolizzanti;

 

 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.