IT   EN

Ultimi tweet

I farmacisti donano il CD di Natale con fiabe educative sulla cura della persona

Sono 26 le scuole dell’infanzia di Verona che i farmacisti visiteranno nel mese di dicembre.

Durante gli incontri verranno forniti in forma ludica a 1.802 bambini semplici consigli per mantenersi in salute con particolare attenzione alle pratiche “anti influenza” come lavarsi le mani, non raccogliere nulla da terra, non passarsi il burro cacao.

 

A tutti i bambini viene inoltre regalato il Cd sanitario realizzato da Federfarma Verona che offre simpatiche fiabe educative sulla cura della persona come quella dedicata all’“Armadietto dei medicinali in casa”. I farmacisti si rivolgono in questo modo ai più piccoli destinatari della loro ampia attività educativa partita dalle scuole secondarie di primo e secondo grado dove vengono condotte dal 2009 lezioni sui danni causati dall’abuso di alcol, fumo, cibo e farmaci, sulle malattie sessualmente trasmissibili, con l’aggiunta da due anni a questa parte, delle misurazioni di pressione e glicemia.

Al termine degli incontri viene chiesto ai bambini di realizzare un cartellone sul quale disegnare le impressioni scaturite dalla lezione sanitaria. Gli elaborati verranno pubblicati su “Pillole” il magazine di Federfarma Verona distribuito gratuitamente nelle 221 farmacie di tutto il territorio provinciale.

I farmacisti che volontariamente si recheranno nelle scuole veronesi (Marco Bacchini, Arianna Capri, Gianfranco Capri, Gianmarco Padovani, Maria Biasi, Luca Zamboni, Dianora Mozzo) lasceranno ai bambini anche una locandina con semplici consigli sull’igiene personale e sulle basilari regole per mantenersi in salute.

«Da anni promuoviamo la salute nelle scuole sostenendo non solo che essa parte prima di tutto da ciascuno di noi, ma deve essere alimentata fin dall’infanzia - dice Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona, l’Associazione dei titolari di farmacia - . L’esperienza nelle scuole dell’infanzia partita nel 2013 si è ampliata fino all’impegnativo traguardo attuale che vede coinvolti quasi 2.000 bambini di 26 istituti. A loro il messaggio arriva come un gioco, ma sono sicuro che sia proprio questa la forma giusta per essere compreso e praticato fin dalla più tenera età.

Un sentito ringraziamento va ad Alberto Benetti assessore all’Istruzione del Comune di Verona per la sensibilità dimostrata nell’accogliere e sostenere le proposte educative di Federfarma Verona offrendoci l’opportunità di essere presenti alla 13° Giornata della Didattica svoltasi a settembre.

Così facendo l’assessore ha quindi permesso agli insegnanti di venire a conoscenza dei progetti didattici di Federfarma Verona (Cd di Natale, Piante medicinali, Alimentazione, Visita nelle farmacie) che hanno attratto l’attenzione dei docenti particolarmente sensibili alle tematiche della prevenzione».

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.