IT   EN

Ultimi tweet

GLI SPECIALIZZANDI PER ACCELERARE LA VACCINAZIONE. PRONTI 40MILA MEDICI IN PIU'

"I medici specializzandi parteciperanno alle attivita' di somministrazione dei vaccini contro il SARS-CoV-2 a partire dal primo anno di corso della scuola di specializzazione". Cosi' il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, che ha firmato oggi con i ministri Speranza e Messa e i rappresentati dei medici di formazione specialistica.

"E' una buona notizia per tutti coloro che sono impegnati nell'accelerazione della campagna vaccinale in corso che da oggi ha un prezioso strumento in piu'. La partecipazione- spiega il presidente della Conferenza- avverra' volontariamente e non incidera' sull'orario della formazione specialistica. Saranno le Regioni a reclutare i medici specializzandi anche attraverso le aziende e gli enti del SSN. Tutto avverra' con incarichi a tempo determinato o di lavoro autonomo, o di collaborazione coordinata, di durata non superiore a 6 mesi.

Siamo di fronte- sottolinea Bonaccini- ad un esempio importante di collaborazione istituzionale fra i diversi livelli di Governo. Il costo del trattamento economico dei medici specializzandi sara' a carico delle aziende sanitarie, ma il Governo si e' impegnato ad un finanziamento aggiuntivo ad integrazione del fondo sanitario nazionale, con uno o piu' provvedimenti di urgenza per lo stanziamento delle risorse necessarie alla copertura degli oneri derivanti dall'esecuzione della vaccinazione da parte dei medici specializzandi".

"Grazie a tutti i medici specializzandi del nostro Paese che hanno unitariamente sottoscritto l'intesa con governo e regioni per partecipare attivamente alla nostra campagna di vaccinazione covid. È un altro passo avanti che ci rende piu' forti nella sfida decisiva dei prossimi mesi". Cosi' il ministro della Salute, Roberto Speranza, su Facebook. 

"Il protocollo firmato oggi- conclude Bonaccini- e' uno sprone in piu' ad andare avanti celermente, la fase che stiamo attraversando impone infatti il massimo impegno possibile, superando ogni stallo burocratico e senza perdere tempo". Il protocollo quantifica un compenso orario di 40 euro lordi omnicomprensivi di tutti gli oneri fiscali, previdenziali e di ogni altro onere eventualmente previsto a carico dell'azienda o dell'ente, che ha formalizzato l'incarico ai medici. Al contempo il Governo si impegna a promuovere gli interventi normativi necessari per rimuovere, in via del tutto eccezionale e per il solo tempo strettamente connesso allo svolgimento del piano vaccinale, le incompatibilita' previste dai contratti di formazione specialistica di cui al decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 368.

"Soddisfazione per la sottoscrizione del Protocollo di intesa che regolera' il coinvolgimento dei medici specializzandi nella campagna vaccinale". Ad esprimerla, la Fnomceo, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, per voce del suo presidente Filippo Anelli. Che parla a margine del Consiglio Nazionale, in corso a Roma in modalita' mista, con alcuni dei 106 presidenti degli Ordini territoriali in presenza e gli altri in collegamento.

"L'intesa raggiunta tiene conto delle giuste istanze dei medici specializzandi, che sono finalmente considerati e trattati come professionisti a tutti gli effetti- continua Anelli-. Ai colleghi saranno garantite le necessarie tutele e diritti, in primis quello alla formazione, e soprattutto una dignita' professionale pari a quella di tutti gli altri medici. E di essere medici a tutti gli effetti, se non fosse stata sufficiente la legge, lo hanno dimostrato e lo stanno dimostrando sul campo, prendendosi cura, senza sosta e in prima linea, dei loro pazienti in questa pandemia".

"Ora abbiamo circa 40.000 medici in piu' che potranno essere coinvolti nella piu' grande campagna vaccinale della nostra epoca, accelerandola a tutela della salute di tutti i cittadini".

Info:
 
Aggiornamenti gratis nel canale Telegram: t.me/salutedomani

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.