IT   EN

Ultimi tweet

Giornata mondiale della sclerosi multipla 2019, #MyInvisibleMs

La Giornata mondiale della sclerosi multipla, indetta dalla Federazione Internazionale della sclerosi multipla (Multiple Sclerosis International Federation), si celebra, per l'undicesimo anno in settanta Paesi, il 30 maggio.


Con lo slogan "You don’t have to see my Ms symptoms, to believe them" la Giornata 2019 fa parte di una settimana tra eventi e iniziative di sensibilizzazione che si svolgono sotto il segno del claim internazionale #MyInvisibleMs. La campagna 2019 del World Ms Day vuole far riflettere infatti sull’invisibilità dei sintomi della sclerosi multipla, contrastare i luoghi comuni e aiutare le persone a fornire il giusto supporto ai malati.

Alcuni dati sulla malattia

Nel mondo sono circa2,2 milionile persone affette da sclerosi multipla:

  • 750mila in Europa
  • oltre 122mila in Italia, dove la malattia colpisce 1 persona ogni 500. In Sardegna la prevalenza è più alta, con 1 caso ogni 250 persone.

Ogni anno in Italia più di 3.400 persone ricevono una diagnosi di sclerosi multipla: il 50% è rappresentato da donne.

L'etàdell’esordio è generalmente tra i 20 e i 40 anni, ma il 3-5% dei nuovi casi riguarda bambini e adolescenti sotto i 16 anni.

Gli appuntamenti della Settimana nazionale della sclerosi multiplain Italia

In Italia "Dare visibilità alla sclerosi multipla” è il claim della Settimana nazionale, consueto appuntamento dell’associazione italiana sclerosi multipla (AISM)con l’informazione sulla malattia, che quest’anno si celebra dal 25 maggio al 2 giugno sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica.
L'obiettivo è parlare di sclerosi multipla. È infatti fondamentale che di questa malattia ciascuno, anche se non direttamente coinvolto, riceva informazioni corrette, per comprenderne difficoltà e complessità.
Da mercoledì 29 a venerdì 31 maggioci sarà il congresso scientifico annuale della Fondazione Fism: al Lifestyle di Roma, duecento ricercatori faranno il punto sulla ricerca in corso.
Il 30 maggiosarà la volta della Finger Run, la prima maratona digitale per percorrere 42 km in sole 12 ore. Si tratta di una sfida che vuole coinvolgere quante più persone possibile a scopo benefico sfruttando il meccanismo del gaming per raccogliere fondi a sostegno della ricerca scientifica. La maratona infatti prevede la partecipazione a un gioco progettato e sviluppato da Facebook Italia in esclusiva per Aism, a cui è possibile accedere tramite smartphone: bisogna conquistare centimetri attraverso la corsa delle dita. 
Il messaggio è: per una malattia come la sclerosi multipla il movimento è prezioso e non bisogna darlo per scontato, ogni centimetro è una conquista.

Per approfondire:

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.