IT   EN

Ultimi tweet

FERTILITY DAY: PARLIAMO DI SALUTE. ACCUSE DI RAZZISMO, INTERVIENE IL MINISTRO LORENZIN

Nota Ministero della Salute

Domani si celebra il primo Fertility day, Giornata nazionale dedicata all’informazione e formazione sulla fertilità umana.

La giornata è promossa dal ministero della Salute per aumentare soprattutto nei giovani la conoscenza sulla propria salute riproduttiva e fornire strumenti utili per tutelare la fertilità attraverso la prevenzione, la diagnosi precoce e la cura della malattie che possono comprometterla e le tecniche di Procreazione medicalmente assistita.

In quattro città italiane il ministero della Salute ha organizzato Tavole rotonde con la partecipazione di esperti della materia, operatori sanitari, società scientifiche, associazioni, famiglie e giornalisti per approfondire i temi centrali della fertilità. Le ragioni del fertility day sono sintetizzate e illustrate nell’infografica che viene allegata al comunicato stampa. E’ quello il manifesto del Fertility Day. Nella giornata di domani verrà reso noto anche un sondaggio che dà misura dello scarso livello di conoscenza dei problemi legati alla fertilità.

Quanto alle accuse di razzismo per la copertina di uno degli otto opuscoli in distribuzione,  è noto che “il razzismo è negli occhi di chi guarda”. Le foto rappresentano un’omogeneità di persone, così come multietnica è la società che viviamo.

Quanto fatto dal ministero della Salute e dal Governo Italiano per favorire una società che rispetti ogni persona rendono l’accusa perfino ridicola. Domani parliamo di prevenzione e cura. E la prevenzione e le cure, per il ministero della Salute, per il nostro Sistema Sanitario Nazionale universalistico, sono rivolte a tutti.

In relazione alle polemiche apparse sui media relative le accuse di razzismo rivolte al Ministero della salute per una immagine contenuta in uno degli opuscoli divulgativi sulla prevenzione della fertilità predisposti per il Fertility Day, il Ministro della salute Beatrice Lorenzin dichiara di aver già attivato il procedimento disciplinare e quello per la revoca dell’incarico dirigenziale nei confronti del responsabile della direzione generale della comunicazione istituzionale del suo Dicastero che ha curato la redazione e la diffusione del materiale informativo.

Il Ministro comunica altresì di avere dato mandato ai propri Uffici di accertare perché l’immagine visionata e vidimata dal Gabinetto non corrisponda esattamente a quella apparsa sul sito. Il Ministro ha dato disposizioni affinché l’immagine venga sostituita e ritirato l’opuscolo informativo.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.