IT   EN

Ultimi tweet

FEDERFARMA VERONA: CONSEGNA UFFICIALE DEI FARMACI DONATI DALLA POPOLAZIONE

Sono  state ufficialmente consegnate nella sede di Federfarma Verona a 28 enti socio assistenziali, le 9.938 confezioni di farmaci donate dai cittadininella Giornata di raccolta del Farmaco  in 104 farmacie di Verona e provincia.

L’eccezionale risultato, che ha superato del 4,5% quello registrato nel 2013 quando i farmaci raccolti furono 9.512, darà adesso nuova linfa alle associazioni no profit che assistono decine di migliaia di persone bisognose del nostro territorio. La Giornata di raccolta ha goduto anche del patrocinio del Comune di Verona, della Provincia di Verona e della Regione Veneto. Il controvalore commerciale medio dei farmaci donati dai veronesi è di 54.600 euro (il dato è frutto di una proiezione statistica).

In tutto il Veneto sono stati raccolti 30.049 farmaci assegnati a 136 enti che assistono 56.169 bisognosi (dato 2013). Nella nostra regione hanno partecipato alla raccolta umanitaria del Banco Farmaceutico onlus tutte le 7 province e 201 comuni, segno di estrema capillarità nella donazione e di grande senso civico delle farmacie. In tutta Italia la raccolta 2014 è stata di 357.664 confezioni (+ 2%). Il Veneto si pone al quarto posto nella graduatoria delle regioni più generose dopo Lombardia (in calo rispetto al 2013), Piemonte (in leggera crescita) ed Emilia Romagna (in calo).

 

«Ancora una volta, e non è la prima in 14 anni di attività del Banco Farmaceutico, i Veneti, e i veronesi in particolare, hanno dato prova di avere un grande cuore, facendo segnare una partecipazione record con più di 30.000 farmaci donati e un aumento del 4% rispetto al 2013.

– dice Luca Coletto, assessore alla Sanità della Regione Veneto -. Verona, che oggi consegna ai suoi 26.000 bisognosi, il 40% dei quali sono minori (dato 2013), quasi 10.000 confezioni, si è confermata la prima provincia del Veneto per adesione, e questo mi rende orgoglioso come veronese oltre che come assessore regionale alla sanità. La grande intuizione del Banco Farmaceutico e dei suoi straordinari animatori, quella di far capire alla gente che anche lì vicino può esserci qualcuno che non può comprarsi nemmeno un’aspirina, ha fatto centro!».

 

«Nonostante il momento di grande difficoltà economica – spiega Flavio Tosi, sindaco di Verona – anche quest’anno i veronesi hanno risposto molto bene alla giornata di raccolta del farmaco, un modo concreto e pratico per aiutare chi ne ha più bisogno. Un particolare ringraziamento al Banco Farmaceutico e alle associazioni caritatevoli che, insieme alle farmacie, da anni promuovono un’iniziativa benefica ben organizzata, che riesce ad ottenere sempre importanti risultati».  

«Quest’anno annoveriamo tra gli enti beneficiari della raccolta anche la Ronda della carità di Verona – dice Matteo Vanzan, delegato veneto di Banco Farmaceutico onlus –, che assiste le persone senzatetto direttamente sulla strada. La gestione dei medicinali raccolti è affidata ad un farmacista aderente a Federfarma Verona che offre il suo servizio volontaristico e garantirà una distribuzione professionale e mirata dei farmaci direttamente alle persone in difficoltà che passano drammaticamente il giorno e soprattutto la notte all’addiaccio riparandosi dal freddo solo con dei cartoni».

«Iniziative come il Banco Farmaceutico dimostrano che più cresce la crisi e più la gente è solidale – spiega Michele Lonardoni, responsabile degli enti del Banco Farmaceutico onlus -. La generosità è, quindi, il tessuto connettivo che tiene unita la popolazione e su questa base ritengo che si debba investire per costruire il bene comune».

«I farmaci raccolti sono esattamente quelli che servono, senza alcuno spreco, perché prima della Giornata della Raccolta del farmaco le associazioni assistenziali avevano indicato alle farmacie loro abbinate i medicinali più utili alla propria utenza - dice Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona, l'Associazione dei titolari di farmacia -. I farmacisti hanno quindi indirizzato nella maniera più efficace i cittadini donatori che hanno poi scelto autonomamente il farmaco da consegnare ai volontari».  

 

«I risultati lusinghieri ed inaspettati della Giornata di raccolta del farmaco, in un periodo di crisi economica come questo, confermano il grande senso di solidarietà dei veronesi – dice Massimo Galli Righi, presidente Agec -. In particolare, l’adesione di tutte le farmacie Agec di Verona, con tanti farmaci donati a chi ne ha più bisogno, dimostra la particolare funzione sociale delle nostre farmacie comunali. Infatti, il ruolo della farmacia comunale, nel nostro concetto, è più vicino ai bisogni del cittadino e con sempre minore connotazione commerciale».

 

«È toccante vedere come proprio i cittadini comuni, quelli che devono fare i conti con la fine del mese, si sentano coinvolti in prima persona nell’aiuto al più debole – dice Antonio Pastorello, presidente del Consiglio provinciale di Verona -. E profonda commozione si è vissuta oggi negli occhi e nelle parole dei rappresentanti degli enti assistenziali che hanno ritirato questi preziosi farmaci con la stessa gratitudine che avrebbero avuto se fossero stati destinati ad un proprio parente ammalato».

 

L’iniziativa nazionale è realizzata dalla Fondazione Banco Farmaceutico onlus in collaborazione con Federfarma e CDO Opere Sociali su tutto il territorio nazionale. Quest’anno hanno aderito in tutta Italia 3.4561 farmacie. La Giornata di Raccolta del Farmaco si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, il patrocinio della Regione Veneto e grazie al sostegno di ASSOSALUTE (Associazione nazionale delle industrie farmaceutiche dell’automedicazione) di FOFI (Federazione Ordini Farmacisti Italiani), delle aziende che hanno risposto all’appello di Banco Farmaceutico con proprie donazioni: Boehringer Ingelheim, EG EuroGenerici, DOC Generici, Johnson&Johnson, Zambon, Mylan, Nova Argentia Pfizer e Demetra Pharmaceutical, di Alliance Healthcare per l’assistenza logistica, e anche grazie al supporto dei media partner: l’agenzia di stampa DIRE e il quotidiano Avvenire con la collaborazione della testata nazionale della TGR. In 14 anni, durante la Giornata di Raccolta del Farmaco, sono stati raccolti oltre 3.400.000 farmaci. Altre info su www.bancofarmaceutico.org

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.