IT   EN

Ultimi tweet

FARMACUORE VERONA: OLTRE 20 CARDIODEFIBRILLATORI DAVANTI ALLE FARMACIE

Federfarma Verona, si inserisce con il suo progetto “Farmacuore Verona” nell'ambizioso percorso “Verona Città Cardioprotetta”, voluto dal Suem 118 in collaborazione con il Comune di Verona e la polizia municipale di Verona.

“Farmacuore Verona” prevede l’installazione, il monitoraggio, la manutenzione e l’assicurazione di oltre 20 cardiodefibrillatori semiautomatici esterni per emergenza (DAE), contenuti all’interno di “totem” allarmati e telecontrollati dalla Centrale Operativa 118, posti davanti ad altrettante farmacie cittadine. I primi defibrillatori verranno collocati in dieci punti strategici, studiati dal 118 all’interno della città di Verona, attribuendo alle farmacie la qualifica di “punti di riferimento” facilmente identificabili dal cittadino. I defibrillatori saranno in rete, monitorati, controllati (nei loro dispositivi di funzionamento) e vigilati garantendone la loro efficienza 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno.

Il 118 ha fornito a Federfarma Verona una mappatura per la collocazione dei totem salvavita sulla base della posizione dei DAE già presenti sul territorio e delle farmacie, rispettando le reali necessità di percorsi e distanze. I defibrillatori diventeranno di proprietà del Comune di Verona e verranno donati da alcune aziende del settore con il patrocinio di Federfarma Verona. Il beneficio di questa iniziativa si rifletterà sull'intera cittadinanza e sui turisti che avranno a disposizione questi dispositivi salvavita, collocati nei pressi delle farmacie e sorvegliati H 24 dal118.

Qualsiasi manomissione delle teche sarà segnalata per via telematica alla Centrale operativa del 118 che provvederà ad allertare la ditta incaricata della manutenzione affinché tutti i defibrillatori siano sempre in perfetto stato e pronti per essere utilizzati anche dai cittadini formati attraverso un facile e breve corso (negli ultimi due anni sono 11.500 i veronesi autorizzati all’utilizzo del defibrillatore) e da qualunque cittadino attraverso le “istruzioni-prearrivo” fornite al telefono dagli infermieri della Centrale del 118. La procedura è molto semplice e guidata da una voce che spiega con chiarezza ogni passaggio. Il primo defibrillatore è stato installato oggi all’esterno della Farmacia Centrale di piazza Erbe e nel giro di pochi giorni sarà poi la volta di altre 10 farmacie (vedere elenco completo) all’interno del territorio comunale, che diventeranno, nella seconda fase, oltre 20 in tutta la provincia.

Da segnalare che altri due defibrillatori, donati dalle famiglie Damini e Modena, verranno posizionati, uno, davanti al Comando della Polizia Municipale di Verona in via del Pontiere e l’altro nell’area antistante la stazione ferroviaria di Porta Nuova. La cerimonia di inaugurazione è avvenuta alla presenza del Sindaco di Verona, del Comandante della Polizia Municipale di Verona Luigi Altamura, del presidente di Federfarma Verona Marco Bacchini, della vicepresidente di Federfarma Verona e curatrice del progetto Arianna Capri e dell’infermiere del 118 Verona Massimiliano Maculan in rappresentanza di Alberto Schönsberg direttore del 118 di Verona. «Siamo orgogliosi di contribuire fattivamente a questa importante iniziativa sanitaria di Verona - spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona, l’Associazione dei titolari di farmacia – perché sappiamo, infatti, quanto sia fondamentale un intervento immediato in caso di infarto. Si tratta quindi della possibilità di salvare la vita a molte persone, ma anche di ridurre le spesso gravissime conseguenze dell’arresto cardiaco che, se non trattato tempestivamente, può portare danni cerebrali irreversibili.

La farmacia è un centro sanitario a cui il cittadino fa riferimento quotidianamente, a qualsiasi ora del giorno e della notte, durante le giornate prefestive e festive, ed è quindi logico che venga scelta per essere la “custode” dei defibrillatori pubblici, uno dei quali donato da Federfarma Verona. Ringrazio il Comune di Verona e il 118 scaligero. Ringrazio inoltre le aziende del settore che hanno “adottato a distanza” i defibrillatori donandoli al Comune di Verona senza il contributo dei quali questo meraviglioso progetto non avrebbe potuto essere realizzato e l’Azienda “Cardiac Science” – multinazionale americana che gestisce dall’Italia il mercato sud europeo e leader nella defibrillazione precoce».

«In caso di arresto cardiaco, il fattore tempo è di vitale importanza: si hanno al massimo 10 minuti per poter intervenire – spiega Massimiliano Maculan, infermiere del 118 Verona -. Ogni minuto che passa , la percentuale di sopravvivenza della persona in arresto scende del 10%. Al contrario, un intervento effettuato entro il primo minuto dal malore fa salire la percentuale di ripresa fino al 90. Il progetto “Farmacuore Verona” considerata la sua efficiente capillarità è uno dei primi in Italia e fa assumere a Verona la dimensione strategica, in questo ambito, delle più grandi città europee». «In questa prima fase del progetto, sentito anche il 118, abbiamo deciso di partire proprio dal cuore della città perché è una zona turisticamente più esposta – spiega Arianna Capri, vicepresidente Federfarma Verona e curatrice di Farmacuore Verona -, ma a breve saremo in grado di ampliare la mappatura a tutta la provincia. Si tratta di una iniziativa di alta valenza socio sanitaria che soddisfa un’oggettiva necessità sul territorio e questo aspetto è stato immediatamente colto dalle aziende sponsorizzatrici che hanno aderito con entusiasmo alla fornitura dei defibrillatori. Un ringraziamento va altresì alle farmacie coinvolte che anche con il loro contributo economico hanno permesso la realizzazione del progetto e sosterranno lo stesso nei prossimi anni». Presenti alla cerimonia di inaugurazione anche Ernesto Grillo Senior area manager nord di Cardiac Science e due degli sponsor che hanno partecipato all’iniziativa Giuseppe Maria Ricchiuto presidente Specchiasol e Anna Giuliani presidente Solgar Italia Multinutrient S.p.A.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.