IT   EN

Ultimi tweet

FARMACI SVIZZERA, VA RIVISTA LA SCELTA DEI COSTI SUL MERCATO

Il metodo che fissa il prezzo dei medicinali durante la loro immissione sul mercato deve essere rivista. Dopo gli Stati, anche il Nazionale - con 128 voti contro 49 - ha approvato una mozione in tal senso del "senatore" Josef Dittli (PLR/UR).

L'autore del testo chiede al Consiglio federale di modificare il sistema, tenendo conto dei costi terapeutici giornalieri nonché di quelli per l'insieme del sistema sanitario. L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) fissa attualmente il prezzo dei farmaci, raffrontandoli con quelli praticati all'estero e tramite confronti terapeutici trasversali, ha spiegato Benjamin Roduit (PPD/VS) a nome della commissione.

Tuttavia questo modello ha raggiunto i suoi limiti. I nuovi sviluppi in materia di oncologia o di trattamento dell'epatite C mostrano che non si prende abbastanza in considerazione la frequenza di una malattia in seno alla popolazione e le sue conseguenze sui costi.

Per il Consiglio federale, che proponeva di accogliere la mozione, il fatto di ricorrere a modelli di prezzo resterà anche in futuro un mezzo efficace per frenare i costi dei medicamenti. Il Governo prevede di concretizzare tali sistemi nel quadro del secondo pacchetto di misure dedicato al contenimento dei costi. La procedura di consultazione su questo progetto dovrebbe essere avviata dopo l'estate.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.