IT   EN

Ultimi tweet

ERRORI IN MEDICINA, GLI ESPERTI: RISCHIO ALTO, NORMATIVA NON CHIARA

“Non conosco due magistrati che abbiano la stessa interpretazione della Legge Balduzzi, perché la normativa non è chiara.”

Così il medico legale Natale Mario Di Luca, Professore Ordinario dell’Università La Sapienza di Roma, intervenendo al Convegno sui rischi cardiaci in chirurgia che si sta tenendo a Roma, presso l’auditorium di Salvator Mundi International Hospital.

Ha commentare la norma che riafferma la responsabilità extracontrattuale del medico ospedaliero anche Remo Orsetti, medico legale, e Direttore del Dipartimento di Anestesia, Rianimazione e Terapia Intensiva del San Camillo-Forlanini, che modera il convegno, secondo cui “anche con il massimo rispetto delle linee guida e dei protocolli di prevenzione e sicurezza, il medico rischia oggi di essere condannato per errori non dovuti alla propria responsabilità o a propri errori, ponendolo di fatto alla mercé del magistrato. Nei casi in cui non ci sia un evento avverso e acclarato, il medico chirurgo oggi rischia l’ergastolo, come successo nello scandaloso processo di Brega Massone, secondo solo allo scandaloso Cucchi”

Orsetti, che svolse le perizie per la difesa nel processo al primo chirurgo della storia italiana condannato all’ergastolo, ha affermato che “le nostre perizie non furono mai analizzate in Tribunale”.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.