IT   EN

Ultimi tweet

Due / tre suicidi in Svizzera ogni giorno. Piu' a rischio gli over 75. Progetto prevenzione

Il 10 settembre 2018 si terrà la Giornata mondiale per la prevenzione del suicidio, lanciata all’Organizzazione mondiale della sanità. In questa occasione numerose organizzazioni presenteranno le proprie attività.

L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) lancerà una piattaforma online con esempi presi dalla prassi, mentre l’Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG) metterà a disposizione, nel corso di una conferenza, una piattaforma per uno scambio di esperienze e con obiettivi di coordinamento. Le FFS ritengono che le misure attuate nell’ambito della prevenzione dei suicidi ferroviari siano state efficaci.

In Svizzera, ogni giorno si tolgono la vita da due a tre persone. Ogni terzo decesso tra i giovani uomini e ogni quinto tra le giovani donne sono dovuti a suicidio. Il tasso di suicidio più elevato si riscontra presso gli uomini ultrasettantacinquenni. Giornalmente vengono trattate dalle 20 alle 30 persone dopo un tentativo di suicidio. Spesso un suicidio viene tentato in una situazione di grave disagio psichico. La maggior parte delle persone a rischio di suicidio non vuole morire; le crisi sono spesso temporanee e tutti possono può esserne vittima.

Nel quadro del Piano d’azione prevenzione del suicidio in Svizzera adottato dalla Confederazione e dai Cantoni nel 2016, il 10 settembre 2018 l’UFSP lancerà una piattaforma online sulla quale saranno presentati esempi tratti dalla prassi in tutta la Svizzera. In tal modo s’intende rafforzare lo scambio tra i vari attori della prevenzione del suicidio e mostrare la molteplicità delle attività.

Durante la giornata, l’UFAG riunirà in una conferenza dedicata alla prevenzione del suicidio nel settore dell’agricoltura vari specialisti della prevenzione per uno scambio di conoscenze e per cercare delle soluzioni per coordinare le attività e le offerte disponibili.

Negli ultimi anni le FFS hanno attuato un piano di misure per ridurre il numero dei suicidi ferroviari e riassunto i risultati in un dossier. Le misure hanno dato buona prova, anche se il loro effetto si è manifestato solo sul lungo termine. In particolare, oltre al riserbo nell’informazione sui suicidi ferroviari e la sensibilizzazione dei collaboratori sul tema, si sono rivelati efficaci anche provvedimenti tecnico-costruttivi. Le FFS continueranno a impegnarsi nella prevenzione mettendo l'accento su misure aventi un rapporto diretto con l’esercizio ferroviario.

 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.