IT   EN

Ultimi tweet

Diabete, monitorare la glicemia con un sensore di sudore personalizzato

credit: Adattato da ACS Sensors 2021 , DOI: 10.1021 / acssensors.1c00139

Molte persone con diabete si sottopongono ogni giorno a più punture dolorose delle dita per misurare la glicemia. I ricercatori di ACS Sensors hanno sviluppato un dispositivo in grado di misurare il glucosio nel sudore con il semplice tocco di un dito, quindi un algoritmo personalizzato fornisce una stima accurata dei livelli di glucosio nel sangue.

Secondo l'American Diabetes Association, più di 34 milioni di bambini e adulti negli Stati Uniti hanno il diabete. Sebbene l'autocontrollo della glicemia sia una parte fondamentale della gestione del diabete, il dolore e il disagio causati dal prelievo di sangue con il bastoncino da dito possono impedire alle persone di eseguire i test tutte le volte che dovrebbero. Gli scienziati hanno sviluppato metodi per misurare il glucosio nel sudore, ma poiché i livelli di zucchero sono molto più bassi che nel sangue, possono variare in base alla velocità di sudore di una persona e alle proprietà della pelle. Di conseguenza, il livello di glucosio nel sudore di solito non riflette accuratamente il valore nel sangue. Per ottenere una stima più affidabile della glicemia dal sudore, Joseph Wang e colleghi volevano ideare un sistema in grado di raccogliere il sudore dal polpastrello, misurare il glucosio e quindi correggere la variabilità individuale.

In questo caso i ricercatori hanno realizzato un sensore di glucosio nel sudore basato sul tocco con un idrogel di alcol polivinilico sopra un sensore elettrochimico, che è stato serigrafato su una striscia di plastica flessibile. Quando un volontario ha posizionato la punta del dito sulla superficie del sensore per 1 minuto, l'idrogel ha assorbito piccole quantità di sudore. All'interno del sensore, il glucosio nel sudore ha subito una reazione enzimatica, che ha provocato una piccola corrente elettrica rilevata da un dispositivo portatile. 

I ricercatori hanno anche misurato la glicemia dei volontari con un test standard con la puntura del dito e hanno sviluppato un algoritmo personalizzato, che potrebbe tradurre il glucosio nel sudore di ogni persona ai livelli di glucosio nel sangue. Nei test, l'algoritmo era accurato per oltre il 95% nel prevedere i livelli di glucosio nel sangue prima e dopo i pasti. Per calibrare il dispositivo, una persona con diabete avrebbe bisogno di una puntura al dito solo una o due volte al mese. Ma prima che la diagnosi del sudore possa essere utilizzata per gestire il diabete, è necessario condurre uno studio su larga scala, sottolineano i ricercatori.

Antonio Caperna

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.