IT   EN

Ultimi tweet

Da settembre ambulatori aperti in Lombardia

"L'operazione 'ambulatori aperti' è un successo, il risultato parziale di questa sperimentazione è molto confortante con oltre 41.500 prestazioni prenotate in 14 strutture, dal 17 maggio al 20 luglio, quindi in soli due mesi". Lo ha spiegato il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni partecipando a Varese all'inaugurazione del reparto di Medicina nucleare all'Ospedale di Circolo Fondazione Macchi.

 

OPERAZIONE STA FUNZIONANDO - "Numeri - ha proseguito il presidente di Regione Lombardia - che ci dicono che l'operazione sta funzionando. Oltre il 60% di queste prenotazioni vengono richieste negli orari serali, il resto il sabato e la domenica. Adesso studieremo il sistema per fare in modo perché dal primo di settembre questa operazione si estenda a tutti gli ospedali della Lombardia, vogliamo estendere un sistema che in questi primi due mesi ha dimostrato di funzionare ed è piaciuto molto ai cittadini lombardi come dicono questi numeri".

 

RIFORMA SOCIO-SANITARIA PER ADEGUARSI A REALTA' CHE CAMBIA "La riforma del sistema socio sanitario che stiamo studiando deve portarci ad avere un sistema ancora più efficiente in considerazione dell'evoluzione della società lombarda. Nel 2030 avremo 3 milioni di lombardi con più di 65 anni e di questi un milione che avrà più di 80 anni, sono persone che non avranno magari bisogno di cure ospedaliere ma di qualcuno che fuori si prenda cura di loro". Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia, Roberto Maroni partecipando a Varese all'inaugurazione del reparto di Medicina nucleare all'Ospedale di Circolo Fondazione Macchi.

 

"Vogliamo realizzare - ha detto ancora Maroni - il passaggio da un sistema che è fortemente concentrato a curare il malato ad un sistema che si prenda cura del malato che magari è cronico e ha bisogno che tutti i giorni qualcuno si prenda cura di lui e noi vogliamo che il sistema pubblico metta queste persone in condizione di avere qualcuno che si prenda cura di loro."

 

NOSTRA SANITA'TRA PIU' AVANZATE IN EUROPA"Sono qui per confermare l'impegno di Regione Lombardia per migliorare e ammodernare le nostre strutture sanitarie. Nel 2013 la mia giunta regionale ha stanziato risorse nel campo dell'edilizia sanitaria per oltre 650 milioni di euro ed abbiamo assegnato definitivamente 340 milioni di euro per 32 interventi, fra i quali anche 16 milioni e mezzo per il completamento della riqualificazione dell'Ospedale di Varese". Lo ha spiegato il presidente di Regione Lombardia, Roberto Maroni partecipando a Varese all'inaugurazione del reparto di Medicina nucleare all'Ospedale di Circolo Fondazione Macchi.

 

"Ci crediamo - ha proseguito Maroni - perché è giusto farlo ed è utile farlo, perché vogliamo mantenere la Regione Lombardia a livelli di eccellenza non solo in Italia ma in Europa, perché il nostro riferimento sono le Regioni più avanzate d'Europa come Catalogna o Baviera".

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.