IT   EN

Ultimi tweet

Cyberbullismo, prevenire la violenza tra minori. Incontro a Vercelli

Nell’ambito del Progetto per contrastare la violenza sui Minori, venerdì 11  aprile si terrà a Vercelli la giornata di formazione sul tema “Minori e web: attrezzarsi per  difenderli”.

 

I temi riguarderanno le nuove forme di violenza, a volte meno “visibili”, ma altrettanto significative sia in termini quantitativi che per le conseguenze che provocano.  Tra queste, il “bullismo” ed il cosiddetto “cyberbullismo”, cioè le azioni di  violenza psicologica e intimidatoria portate avanti tra ragazzi utilizzando internet,  rappresentano un’emergenza che in alcune occasioni ha portato a tragici epiloghi.  Anche sul territorio dell' ASL VC questo fenomeno si è manifestato e si  manifesta con notevole intensità nelle sue diverse declinazioni. E’ testimone di ciò  l’attività della Polizia Postale che sin dal 2009 aveva lanciato allarmi in proposito e  che con la sua sezione di Vercelli sta dedicando alla problematica notevoli risorse.  “Diventa assolutamente necessario – sottolinea la dottoressa Patrizia Colombari  coordinatrice del Progetto - acquisire nozioni aggiornatissime sul fenomeno e ciò non solo in relazione al lavoro in atto per contrastare la violenza sui Minori, ma anche per la quotidiana attività che tutti gli operatori coinvolti si trovano a svolgere”. 

L’iniziativa, che si terrà nell’Aula Magna dell’ Ospedale Sant’Andrea, è parte sostanziale del progetto che la Struttura di Psicologia dell’ASL sta portando avanti in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità da diversi mesi grazie al contributo governativo ottenuto in seguito ad un’iniziativa progettuale presentata nel 2011 e denominata “Progetto pilota per il trattamento di Minori vittime di abuso e sfruttamento sessuale sul territorio dell’ ASL VC”. Alla Giornata di Formazione parteciperanno Psicologi, Medici, Assistenti Sociali, Dirigenti Scolastici Insegnanti ed operatori del Volontariato. I relatori saranno il dottor Eddy Chiapasco, Responsabile del gruppo di lavoro Nuove Tecnologie dell’Ordine Psicologi del Piemonte, il Sostituto Commissario Rocco Pergola della Polizia Postale di Vercelli, le dottoresse Nadia Selvaggi e Paola Bisio di Telefono Azzurro. 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.