IT   EN

Ultimi tweet

Cure palliative, una buona qualita' di vita fino alla fine in Svizzera

Il Consiglio federale intende migliorare ulteriormente l’assistenza e il trattamento delle persone in fase terminale. L’accesso alle offerte di cure palliative in Svizzera dev’essere assicurato a tutti, indipendentemente dalla diagnosi o dal domicilio. 

Inoltre i professionisti della salute devono provvedere affinché i pazienti e i loro familiari possano prendere decisioni in piena autonomia e con cognizione di causa. Nel suo rapporto adottato nella seduta del 18 settembre 2020 propone una serie di misure.

Nel suo rapporto, il Consiglio federale giunge alla conclusione che negli scorsi anni sono già state attuate con successo numerose misure. Tuttavia constata che le offerte di cure palliative – trattamento medico, infermieristico e psicosociale nella fase terminale della vita – non sono ancora sufficientemente integrate nell’assistenza sanitaria. Non tutti i gruppi di pazienti hanno lo stesso accesso a queste offerte.

Promuovere le offerte di cure palliative

Per migliorare l’assistenza e il trattamento nella fase terminale della vita, occorre quindi sviluppare ulteriormente le condizioni quadro. Tutti i pazienti alla fine della loro vita devono poter beneficiare di trattamenti e di un accompagnamento indicati sotto il profilo medico e rispettosi dei desideri e delle esigenze personali. In tal senso, le offerte di cure palliative vanno integrate ancora meglio nelle strutture di assistenza sanitaria. All’occorrenza, le offerte mobili, ambulatoriali e stazionarie devono essere sviluppate e messe a disposizione della popolazione in tutte le regioni del Paese.

La pandemia di COVID-19 ha accentuato il ruolo essenziale delle cure palliative. La maggior parte dei decessi è avvenuta tra gli ultraottantenni nelle case di cura. I professionisti delle cure palliative sono tuttavia raramente stati coinvolti: in futuro occorrerà considerare maggiormente le esigenze delle persone in fase terminale e dei loro familiari nella gestione di una pandemia. Gli obiettivi terapeutici dovranno inoltre essere chiariti e concordati tempestivamente con i pazienti e i loro familiari, in particolare nelle case di cura.

Agire insieme per una migliore qualità di vita sino alla fine

La maggior parte delle misure decise dal Consiglio federale deve essere attuata insieme ai Cantoni e agli attori interessati nel quadro della Piattaforma nazionale cure palliative. Quest’ultima assicura il coordinamento e la messa in rete a livello nazionale. Il rapporto contiene inoltre raccomandazioni per misure che i Cantoni e i partner tariffali devono attuare sotto la propria responsabilità.

Nel 2018, la Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio degli Stati aveva incaricato il Consiglio federale (postulato 18.3384) di formulare, insieme ai Cantoni, alle organizzazioni e ai professionisti interessati, raccomandazioni su come migliorare l’assistenza e le cure delle persone che si trovano alla fine della loro vita.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.