IT   EN

Ultimi tweet

Cuore, le diete povere di carboidrati non sono sicure e dovrebbero essere evitate #EscCongress #ESC2018

Le diete povere di carboidrati non sono sicure e dovrebbero essere evitate, secondo un ampio studio presentato all'ESC Congress 2018 di cardiologia a Monaco di Baviera.

"Abbiamo scoperto che le persone che consumavano una dieta povera di carboidrati erano a maggior rischio di morte prematura -afferma la professoressa Maciej Banach, dell'Università medica di Lodz, in Polonia- Sono inoltre aumentati i rischi per le singole cause di morte tra cui la malattia coronarica, l'ictus e il cancro. Queste diete dovrebbero essere evitate. "

E poi ancora: "Le diete a basso contenuto di carboidrati potrebbero essere utili a breve termine per perdere peso, abbassare la pressione sanguigna e migliorare il controllo della glicemia, ma il nostro studio suggerisce che a lungo termine sono collegati con un aumentato rischio di morte da qualsiasi causa e decessi dovuti a malattie cardiovascolari, malattie cerebrovascolari e cancro. "

L'obesità è uno dei principali problemi di salute in tutto il mondo e aumenta il rischio di diverse condizioni croniche, tra cui malattie cardiovascolari, ipertensione, diabete di tipo 2 e cancro. Diverse diete sono state suggerite per la perdita di peso, come le diete povere di carboidrati e ad alto contenuto di proteine ??e grassi. La sicurezza a lungo termine di queste diete è controversa, con studi precedenti che riportavano risultati contrastanti della loro influenza sul rischio di malattie cardiovascolari, cancro e morte.

Questo studio ha esaminato prospetticamente la relazione tra diete a basso contenuto di carboidrati, morte per tutte le cause e decessi per coronaropatia, malattie cerebrovascolari (incluso ictus) e cancro in un campione rappresentativo a livello nazionale di 24.825 partecipanti al National Health and Nutrition Examination Survey ( NHANES) durante il 1999 al 2010. Rispetto ai partecipanti con il più alto consumo di carboidrati, quelli con l'assunzione più bassa avevano un rischio maggiore del 32% di morte per tutte le cause su un follow-up medio di 6,4 anni. Inoltre, i rischi di morte per malattia coronarica, malattia cerebrovascolare e cancro sono aumentati del 51%, 50% e 35%, rispettivamente.

I risultati sono stati confermati in una meta-analisi di sette studi prospettici di coorte con 447.506 partecipanti e un follow-up medio di 15,6 anni, che ha rilevato un 15%, 13% e 8% di aumento del rischio di mortalità totale, cardiovascolare e tumorale con bassa ( rispetto all'alta dieta di carboidrati.

I partecipanti allo studio NHANES avevano un'età media di 47,6 anni e il 51% erano donne. Erano divisi in quartili basati sulla normale percentuale di carboidrati nella loro dieta. I rischi di morte per causa intera e causa-specifica su un follow-up medio di 6,4 anni sono aumentati con ogni diminuzione dell'assunzione di carboidrati, e sono rimasti significativi dopo l'aggiustamento per tutti i fattori disponibili che potrebbero aver influenzato l'associazione.

I ricercatori hanno anche esaminato il legame tra la morte per tutte le cause e diete a basso contenuto di carboidrati per i soggetti obesi (indice di massa corporea [BMI] 30 kg / m 2 o superiore) e non-obesi (BMI inferiore a 30 kg / m 2 ) in due gruppi di età (55 anni e oltre contro i 55 anni) e ha rilevato che il legame era più forte nei partecipanti anziani non obesi.

Riguardo ai meccanismi alla base della correlazione tra diete a basso contenuto di carboidrati e morte, la prof.ssa Banach osserva che le proteine ??animali, e in particolare la carne rossa e lavorata, sono già state associate a un aumentato rischio di cancro: "Il ridotto apporto di fibre e frutta e un maggiore apporto di proteine ??animali, colesterolo e grassi saturi con queste diete possono svolgere un ruolo. Anche le differenze di minerali, vitamine e sostanze fitochimiche potrebbero essere coinvolte".

 

"Il nostro studio -conclude la prof.ssa Banach- evidenzia un'associazione sfavorevole tra diete a basso contenuto di carboidrati e morte totale e causa-specifica, basata su dati individuali e risultati aggregati di studi precedenti. I risultati suggeriscono che le diete povere di carboidrati non sono sicure e non dovrebbero essere raccomandate".

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.