IT   EN

Ultimi tweet

CONFERENZA DELLE REGIONI, FRIULI: I CONTRIBUTI A SALUTE E LAVORO NON SIANO AIUTI DI STATO

La Conferenza delle Regioni ha approvato un documento predisposto dal Friuli Venezia Giulia sulla posizione delle Regioni in merito all'attuazione della normativa europea sugli Aiuti di Stato nei servizi di interesse economico generale, entrata in vigore nel 2012. Il documento è stato illustrato dalla presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani.

Secondo l'analisi condotta dal Friuli Venezia Giulia sulla base anche delle indicazioni ministeriali, non costituiscono Aiuti di Stato i contributi ai servizi idrico integrato e rifiuti, al servizio sanitario, ai servizi per l'infanzia e per le politiche attive del lavoro. Costituiscono invece Aiuti di Stato compatibili i contributi al servizio di edilizia residenziale pubblica.

Le Regioni, nel documento messo a punto dal Friuli Venezia Giulia, chiedono perciò al Governo di svolgere le verifiche con la Commissione europea su questa posizione, in modo da avere la certezza sulla legalità dei contributi e scongiurare così future procedure di infrazione. Le Regioni confermano la loro disponibilità alla collaborazione e supporto tecnico per portare a termine la verifica.

Il Friuli Venezia Giulia ha ottenuto meno di un mese fa la delega politica in materia di Aiuti di Stato. La delega politica è stata attribuita dopo che per oltre due anni la Regione ha avuto il coordinamento tecnico di Regioni e Province autonome in questo settore.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.