IT   EN

Ultimi tweet

COCHLEAR ITALIA, QUASI 2000 PAZIENTI SORDI AIUTATI LO SCORSO ANNO

L’azienda bolognese Cochlear Italia, leader globale dell'implantologia cocleare con headquarter in Australia, festeggia un'ottima annata nella quale ha aiutato la cifra record di quasi 2000 pazienti sordi in Italia attraverso l'installazione di un impianto acustico o l'upgrade di uno già esistente.

Questo il dato che l'amministratore delegato Carlo Martinelli ha condiviso con lo staff al completo, riunitosi per il consueto meeting annuale lo scorso fine settimana presso il Relais Bellaria.

"Il gruppo è cresciuto con nuove assunzioni e la promozione di una collega, Manuela Marini, diventata responsabile di una parte della formazione del team di lavoro europeo", la soddisfazione di Martinelli che prosegue: "a livello commerciale stiamo crescendo a doppia cifra, contribuendo in modo significativo all'espansione del mercato nazionale che aumenta mediamente del 5% ogni anno, secondo dati ministeriali".

Al centro del meeting anche la formazione e la motivazione con il toccante intervento della life coach Deborah Pezzuto, un importante nel mondo dei media, oggi madre di Dylan e Zack, due bambini nati sordi e ma perfettamente in grado di fare una vita da normo-udenti grazie all'impianto cocleare.

"Dalla diagnosi al decorso post operatorio dei bambini ho dovuto affrontare molte difficoltà – raccota Pezzuto -  Ma ho scoperto dentro di me una forza e una personalità che non avrei mai immaginato di avere. Oggi posso dire con orgoglio che i nostri figli conducono vite molto felici e di successo. Zack e Dylan parlano italiano e inglese e sono in linea con i bambini udenti della stessa età sia per linguaggio che apprendimento".

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.