IT   EN

Ultimi tweet

Carie e l'igiene orale nella prima infanzia: Villaggio Amico e Università Milano Bicocca insieme per la prevenzione

Il 18 maggio alle ore 20.30 la Residenza sanitaria assistenziale Villaggio Amico organizza presso il suo auditorium l?incontro formativo "Denti sani e ben nutriti - Prevenzione precoce della carie e igiene orale nella prima infanzia" dedicato alla corretta igiene orale e alle buone abitudini alimentari, che vanno seguite fin dallo svezzamento, per impedire lo sviluppo precoce della carie nei bambini.

La serata è aperta al pubblico, ai genitori e agli educatori, e prevede il coinvolgimento degli asili nido del territorio.

Marina Indino, direttore generale area tecnica operativa e responsabile comunicazione e marketing di Villaggio Amico, dice: ?Con questo appuntamento vogliamo offrire una opportunità di informazione e consulenza ai cittadini, mettendo a disposizione la nostra esperienza nei servizi per l?infanzia. Per farlo abbiamo coinvolto una realtà autorevole quale la facoltà di Alimentazione e dietetica applicata dell?Università Milano Bicocca. Coinvolgeremo in una fase sperimentale i genitori, chiedendo loro di seguire per qualche mese le istruzioni fornite nel primo incontro in modo da valutarne gli esiti sulla salute orale dei loro bimbi a distanza di qualche mese quando seguirà un secondo incontro".

Il centro polifunzionale, che ha al suo interno un asilo nido per bambini dai tre ai trentasei mesi, ospiterà la dottoressa Emanuela Cazzaniga, ricercatrice di Biochimica e membro del Comitato di Coordinamento del master in Alimentazione e Dietetica Applicata dell?Università Milano Bicocca, e il suo staff. Spiega Cazzaniga: ?Secondo quanto riportato all?interno delle Linee guida nazionali del Ministero della Salute per la promozione della salute orale e la prevenzione delle patologie orali in età evolutiva, la carie risulta essere una delle malattie croniche più diffuse in tutto il mondo. E? bene quindi adottare sin da subito delle misure preventive: è consigliabile che la prima visita odontoiatrica venga eseguita entro il primo anno di età, perché permette all'odontoiatra di dare consigli utili ai genitori sulle buone pratiche di spazzolamento dei denti. Tra queste, consigliamo di utilizzare uno spazzolino di dimensioni adeguate e iniziare lo spazzolamento già dall'eruzione del primo dente. Importante anche il ruolo dell?alimentazione del neonato durante lo svezzamento: tra le abitudini più comuni e scorrette troviamo dormire con un biberon contenente latte o un liquido zuccherato, il consumo precoce di bevande zuccherate e succhi di frutta che può causare erosione dentale. Infine, non va sottovalutato l?allattamento al seno prolungato durante la notte in bambini con denti già formati che è correlato al rischio di sviluppare carie."

I dati raccolti dal National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES) negli Stati Uniti, tra il 2011 e il 2012, riportano che la prevalenza di carie precoce (Early Childhood Caries, ECC) in bambini in età prescolare è pari al 23%. Le carie possono influenzare la qualità di vita di un bambino a causa di vari fattori, tra cui il dolore, la presenza di infezioni, la perdita di sonno, l'assenza da scuola che può compromettere l?educazione, la scarsa masticazione. La poca conoscenza delle corrette manovre di igiene orale e il consumo di snack fuori pasto influiscono in maniera rilevante sulla comparsa precoce della carie. Altri fattori coinvolti sono l?uso di bevande zuccherate, come ad esempio i succhi (prevalenza di carie pari a 24,7%), il tardivo inizio del lavaggio dei denti (prevalenza del 30.8% se l?inizio avviene dopo il primo anno di vita), la prevalenza di insorgenza della carie invece è più bassa (17,8%) tra i bambini la cui pulizia dei denti è stata supervisionata dai genitori. (Olatosi et al., 2014). 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.