IT   EN

Ultimi tweet

Car-T: Le nuove terapie cellulari contro le leucemie e i linfomi saranno rimunerate in Svizzera

Il Dipartimento federale dell’interno (DFI) ha deciso che due nuove terapie cellulari autologhe (terapie CAR-T) per il trattamento delle leucemie e dei linfomi saranno rimunerate in futuro dall’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS). Inoltre gli esami preventivi per il carcinoma del colon saranno esenti da franchigia in due ulteriori Cantoni.

La terapia CAR-T è una terapia contro le cellule tumorali in cui i globuli bianchi dei pazienti vengono modificati geneticamente per attaccarle. In Svizzera sono omologate due di queste terapie cellulari CAR-T, entrambe per il trattamento di certi tipi di linfoma, una delle due anche per il trattamento di determinate forme di leucemia.

Entrambe le nuove terapie sono prestazioni mediche. Il DFI ha deciso di disciplinare più dettagliatamente la loro rimunerazione nell’ordinanza sulle prestazioni (OPre) a partire da gennaio 2020. L’obbligo di rimunerazione nell’ambito dell’AOMS vige soltanto a determinate condizioni e per ora è limitato fino alla fine del 2022. Fino ad allora dovrà essere accertata l’efficacia, l’appropriatezza e l’economicità (criteri EAE) delle due terapie sulla base di altri dati.

Le prestazioni possono essere fornite nei centri che già oggi effettuano trapianti di midollo osseo e dispongono del corrispondente accreditamento.

Poiché si tratta di prestazioni stazionarie, saranno rimunerate nel quadro di Swiss DRG (Diagnosis Related Groups). L’entità della rimunerazione è stata disciplinata nella convenzione tariffale tra i partner tariffali (assicuratori e fornitori di prestazioni) approvata dal Consiglio federale il 6 dicembre 2019. Per ora non è ancora possibile stimarne le ripercussioni sui costi. 

Individuazione precoce del carcinoma del colon - esenzione dalla franchigia

Dal 2013 i costi degli esami di individuazione precoce del carcinoma del colon sono a carico dell’AOMS. Inoltre la legge federale sull’assicurazione malattie (LAMal) prevede che le prestazioni nel quadro di programmi di prevenzione possano essere esenti da franchigia. In otto Cantoni (Vaud, Uri, Neuchâtel, Giura, distretti del Giura bernese, Ginevra, Vallese, Grigioni) sono stati avviati programmi che esentano dalla franchigia gli esami di riconoscimento precoce del carcinoma del colon attuati mediante analisi delle feci o colonoscopia. D’ora in poi saranno esenti da franchigia anche i test nel quadro dei programmi allestiti nei Cantoni di Friburgo e Basilea Città.

Oltre a queste modifiche è stata apportata una serie di altri adeguamenti all’OPre e ai suoi allegati. Tutte le modifiche dell’OPre entreranno in vigore il 1° gennaio 2020.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.