IT   EN

Ultimi tweet

AVIS PER TELETHON 2014

Torna anche quest’anno la maratona di solidarietà dei volontari AVIS per la Fondazione Telethon, che in 14 anni di collaborazione ha permesso alla nostra Associazione di raccogliere più di 4 milioni di euro e di sostenere 11 progetti di ricerca specifici sul sangue, contribuendo al raggiungimento di significativi risultati.


Saranno 260 le sedi AVIS che nel fine settimana del 12-13-14 dicembre (in concomitanza con la maratona sulle reti Rai) saranno presenti nelle piazze di tutta Italia con punti di informazione, sensibilizzazione e raccolta fondi.

Durante la puntata di domenica 14 dicembre di "Mattina in famiglia", la responsabile comunicazione di AVIS, Claudia Firenze, consegnerà il tradizionale assegnone con cui la nostra Associazione darà un forte sostegno al progetto del prof. Mirko Pinotti (professore associato presso il Dipartimento di Scienze della vita e biotecnologie dell’Università di Ferrara) per lo sviluppo di un nuovo approccio terapeutico per l’Emofilia B.

I progetti di ricerca adottati da AVIS a partire dal 2001 hanno riguardato le beta-talassemie, le piastrinopenie, l’anemia di Fanconi, la malattia di Von Willebrand e l’emocromatosi.

“La collaborazione con Telethon – spiega il presidente di AVIS NAZIONALE, Vincenzo Saturni – è importante per AVIS per diversi motivi. Innanzitutto è un'occasione per ribadire ulteriormente che i malati sono al centro della nostra azione, sia col dono del sangue che attraverso il sostegno ai progetti di ricerca. I nostri volontari pensano in modo anonimo e gratuito alla persona che riceverà il sangue da loro donato, allo stesso modo pensano al beneficio che un contributo alla ricerca scientifica potrà dare alla salute di moltissime persone”. “Nella maratona di Telethon – prosegue il presidente di AVIS – l’altro valore aggiunto è rappresentato proprio dalla presenza dei volontari nelle città e nelle piazze.  Il tempo e la passione che dedicano con banchetti e altre iniziative sono stati e sono la vera ricetta degli ottimi risultati conseguiti negli anni”.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.