IT   EN

Ultimi tweet

Autismo e altri disturbi dello sviluppo: Rapporto del Consiglio federale

Il Consiglio federale ha adottato un rapporto che analizza la situazione dei bambini e dei giovani affetti da autismo e da altri disturbi dello sviluppo in Svizzera. In adempimento del postulato depositato nel 2012 dal consigliere di Stato Claude Hêche (12.3672), il rapporto presenta la situazione negli ambiti del rilevamento, dell'assistenza e del sostegno ai genitori e formula raccomandazioni per migliorare la situazione.

Elaborato sulla base di un progetto di ricerca realizzato dalla Alta scuola intercantonale di pedagogia speciale di Zurigo e dalla Scuola universitaria professionale della Svizzera occidentale di Friburgo e Losanna, il mandato ha permesso di migliorare le conoscenze sull'autismo e su altri disturbi precoci dello sviluppo e di studiarne l'insorgenza e i diversi trattamenti applicati dagli istituti e dai professionisti del ramo. Nonostante gli importanti progressi compiuti durante l'ultimo decennio, le offerte adeguate restano insufficienti in tutte le regioni per quanto concerne la diagnostica, le possibilità di assistenza, l'orientamento professionale, l'alloggio e il sostegno ai genitori.

Raccomandazioni

Tra le misure suscettibili di migliorare la situazione delle persone affette da autismo, gli esperti hanno rilevato una migliore formazione specifica per i professionisti in contatto con bambini e giovani autistici, un miglior coordinamento tra le diverse offerte istituzionali o ancora proposte di coaching destinate agli insegnanti. Per poter rispondere ai bisogni emersi, si consiglia di sviluppare la cooperazione tra i Cantoni. Inoltre, una volta diagnosticato il disturbo, occorrerebbe garantire il finanziamento delle offerte per tutte le famiglie.

La maggior parte delle misure raccomandate non è tuttavia di competenza della Confederazione. Un gruppo di lavoro costituito da rappresentanti dei Cantoni, della Confederazione e di altri attori interessati (associazioni di genitori, società mediche) sarà incaricato di passare in rassegna le raccomandazioni formulate nel rapporto al fine di sviluppare una visione comune e definire gli assi d'intervento. I risultati dei lavori verranno presentati al Consiglio federale presumibilmente entro la fine del 2016.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.