IT   EN

Ultimi tweet

Assicurazione malattie: Compensazione dei premi nel 2015

Dall'entrata in vigore della legge federale sull'assicurazione malattie nel 1996, i premi pagati in alcuni Cantoni sono stati troppo elevati e in altri troppo bassi rispetto alle prestazioni. Per questo motivo il Parlamento ha deciso di restituire dal 2015 al 2017 agli assicurati di nove Cantoni un importo complessivo di circa 800 milioni di franchi. L'Ufficio federale della sanità pubblica UFSP ha calcolato l'importo che nel 2015 andrà a beneficio degli assicurati.

Nel 2015, nei Cantoni ZH, ZG, FR, AI, GR, TG, TI, VD e GE le casse malati verseranno complessivamente 254,7 milioni di franchi. La ripartizione tra i Cantoni avviene proporzionalmente all'importo dei premi che in passato sono stati riscossi in eccesso.

La somma di 254,7 milioni di franchi è costituita da due parti: la prima, di 88,7 milioni di franchi, è un contributo della Confederazione per il 2015 ed è versata agli assicurati sotto forma di «rimborso dei premi»; la seconda, ossia i restanti 166 milioni di franchi, è finanziata dagli assicurati domiciliati nei Cantoni in cui in passato sono stati pagati premi troppo bassi. Questi ultimi devono inoltre versare nel corso di quest'anno un supplemento di premio mensile. Le entrate così raccolte sono riversate sotto forma di «riduzione dei premi» agli assicurati domiciliati nei Cantoni in cui in passato sono stati riscossi premi in eccesso. Le casse malati detraggono questi importi dai premi di giugno o li versano separatamente agli assicurati dei Cantoni interessati.

Gli assicurati hanno diritto al rimborso e alla riduzione dei premi anche se non hanno pagato il premio per intero. I Cantoni però possono detrarre l'importo compensativo dalla riduzione dei premi accordata agli assicurati di condizione economica modesta. Non sono interessati da un'eventuale detrazione i beneficiari di prestazioni complementari.

Gli importi concreti per i singoli cantoni si trovano nell'allegato "Versamenti 2015".

La correzione dei premi in dettaglio
Tra il 1996 e il 2013 nei Cantoni si sono verificati squilibri tra i premi dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie e i costi delle prestazioni mediche. In alcuni Cantoni in particolare il rapporto tra premi e costi è stato inferiore rispetto ad altri. Nel marzo 2014 il Parlamento ha optato per una compensazione parziale di questi squilibri, equivalente a un importo complessivo di 800 milioni di franchi. Questo importo è finanziato per un terzo dalla Confederazione, dalla casse malati e dagli assicurati dei Cantoni in cui sono stati pagati premi insufficienti.
La Confederazione verserà la sua parte di 266 milioni di franchi in tre annualità uguali. La parte dovuta dalle casse malati sarà versata alla fine del 2016 e sarà finanziata dagli assicurati mediante un supplemento di premio unico. L'importo può essere finanziato anche mediante le riserve se queste risultano eccessive.
Gli assicurati dei Cantoni che hanno versato premi insufficienti pagano la loro quota parte alla compensazione attraverso un supplemento di premio per un periodo massimo di tre anni. I 13 Cantoni interessati sono: BE, LU, UR, OW, NW, GL, SO, BL, SH, AR, SG, VS e JU. Il supplemento di premio può variare a seconda del Cantone, ma non può superare l'importo annuale dei proventi delle tasse d'incentivazione ambientale ridistribuiti alla popolazione. Il supplemento è stabilito ogni anno dall'Ufficio federale della sanità pubblica e ammonta nel 2015 per ogni Cantone a 62,40 franchi, ad eccezione dei Cantoni del Vallese (56,40 fr.) e di San Gallo (9 fr.) che pagheranno un importo inferiore. Le casse malati dovranno menzionare in modo chiaro questo supplemento sulla fattura ordinaria del premio.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.