IT   EN

Ultimi tweet

Artrosi ginocchio e anca prima causa di ricovero: Statistiche ospedaliere 2015 in Svizzera

Nel 2015 un milione di persone si è sottoposto a un trattamento stazionario in uno dei 285 ospedali e case per partorienti della Svizzera, ovvero il 12,5% della popolazione complessiva. La percentuale è simile a quella registrata negli anni precedenti. Poiché una parte dei pazienti ha beneficiato di più trattamenti, sono stati registrati circa 1,4 milioni di ricoveri ospedalieri stazionari. Questo è quanto emerge dai risultati provvisori sui servizi sanitari stazionari dell'Ufficio federale di statistica (UST).

Il numero dei giorni di cura prestati si è attestato a 11,7 milioni, di cui il 68% in ospedali di cure acute, il 18% in cliniche specializzate in psichiatria e il 10% in cliniche di riabilitazione. Per il 77% dei pazienti si è trattato di un ricovero unico, il 15% ha subito un secondo ricovero lo stesso anno e un buon 8% ne ha subiti 3 o più. Nel 43% dei casi si è trattato di ricoveri d'urgenza.

Un ricovero su cinque fuori Cantone

La percentuale di pazienti che si è fatta curare al di fuori del proprio Cantone è stata dal 19%, ovvero 1 punto percentuale in più rispetto a tre anni prima. Questa quota varia fortemente da un Cantone all'altro, tra Berna e Ticino (6%) e Ginevra (7%) e Svitto, Basilea Campagna e Appenzello Interno (43, 50 e addirittura 71%).

Quasi 100'000 ricoveri causati da disturbi psichici e/o comportamentali

Dal 2012 le cause di ricovero più frequenti sono state le malattie dell'apparato muscolo-scheletrico, tra cui rientrano l'artrosi e i problemi alle articolazioni e alla schiena, che hanno provocato 185'000 soggiorni ospedalieri. La singola diagnosi di gran lunga più frequente è l'artrosi del ginocchio e dell'anca. La seconda causa è rappresentata dagli infortuni (179'000 casi), la cui diagnosi più frequente è la commozione cerebrale. Al terzo posto si collocano le malattie del sistema cardiocircolatorio (152'000 casi), a causa, ad esempio, di un infarto miocardico acuto (colpo apoplettico) o di un'insufficienza cardiaca (debolezza di cuore), seguiti dalle malattie dell'apparato digerente (121'000) e dai tumori (117'000). 98'000 ricoveri sono stati causati da disturbi psichici o comportamentali (compresi casi di demenza e schizofrenia). In questi casi i motivi di ospedalizzazione più frequenti sono stati i disturbi affettivi, come le depressioni, e i disturbi provocati dall'alcool, come la dipendenza e l'intossicazione acuta.

Crescita dell'occupazione negli ospedali

Nel 2015 gli addetti negli ospedali erano 201'165, per un totale di 156'945 posti a tempo pieno. Rispetto al 2014, il volume di addetti tradotto in equivalenti a tempo pieno è aumentato del 3,0%, registrando una crescita superiore alla media degli ultimi cinque anni (+2,4%). Il personale ospedaliero era costituito da medici (14%), personale sanitario (42%), specialisti di altri settori medici (14%) e personale amministrativo (15%). Del restante 15% facevano parte persone addette a servizi tecnici o di manutenzione. Dal 2011 presso gli ospedali svizzeri sono stati creati 15'633 nuovi posti a tempo pieno, di cui 6000 in ambito sanitario e 3800 in ambito amministrativo.

Costi d'esercizio 2015 in lieve aumento

Rispetto all'anno precedente, nel 2015 i costi d'esercizio degli ospedali sono saliti del 3,2%, passando a 28,1 miliardi di franchi. Il 62,9% era costituito dai costi del personale. Dal 1999 (13,5 miliardi di franchi) i costi d'esercizio sono più che raddoppiati.

 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.