IT   EN

Ultimi tweet

Articolazioni: i tacchi alti fanno invecchiare prima

L'uso del tacco alto, specialmente in combinazione con un aumento di peso, potrebbe contribuire a far invecchiare prematuramente le articolazioni e a causare un maggiore sviluppo e progressione di osteoartrite. Poco più di 8 centimetri di tacco sarebbero sufficienti infatti a provocare modifiche nell’andatura tipiche dell’anziano e degli artritici.

A dimostrarlo uno studio, pubblicato dalla Stanford University sul Journal of Orthopaedic Research. La scoperta potrebbe contribuire a spiegare il motivo per cui l'artrosi è due volte più comune nelle donne rispetto agli uomini. Donne e uomini hanno una simile biomeccanica del ginocchio mentre camminano a piedi nudi, le differenze di genere nelle calzature, in particolare nelle scarpe col tacco alto, è un fattore che potrebbe essere coinvolto nella maggiore incidenza di artrosi nelle genere femminile.

I ricercatori della Stanford University hanno studiato l'andatura di 14 donne mentre camminavano in diversi tipi di calzature - da quelle da ginnastica (alte 3,8 centimetri) a quelle con tacchi di poco più di 8 centimetri - e con o senza i pesi che le facevano aumentare del 20%. Più alte erano le scarpe, più la loro andatura, compreso il movimento delle ginocchia, appariva alterata. Essere in sovrappeso può rendere le cose ancora peggiori.

Inoltre anche se indossare i tacchi può non essere solo doloroso al momento, quando una donna scivola su queste scarpe, i suoi piedi cominciano a farle male in poco più di un’ora, in media.

 Paola Gregori

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.