IT   EN

Ultimi tweet

Applicare con coerenza la legge sul lavoro per ridurre i costi della sanità

Il postulato «Riduzione dei costi sanitari tramite gli ispettorati del lavoro» depositato dal consigliere nazionale Max Chopard-Acklin il 7 giugno 2010 chiedeva al Consiglio federale un rapporto sul rispetto delle norme in materia di protezione della salute (legge sul lavoro). Nel rapporto adottato il 23 novembre il Consiglio federale dimostra che i Cantoni garantiscono l’esecuzione della legge sul lavoro e, così facendo, forniscono già un importante contributo alla prevenzione e alla riduzione dei costi della sanità. 

Il miglioramento dell’esecuzione della legge sul lavoro e l’ottimizzazione del sistema di esecuzione e del relativo finanziamento contribuiranno indubbiamente a ridurre ulteriormente i costi sanitari. È però difficile quantificare l’entità di questa possibile riduzione. 

Gli ispettorati cantonali del lavoro (ICL) applicano la legge sul lavoro (protezione della salute), di solito in sintonia con la legge sull’assicurazione contro gli infortuni (sicurezza sul lavoro). In alcuni settori questo dualismo legislativo crea doppioni per quanto riguarda l’alta vigilanza, gli organi esecutivi, le tematiche cardine dei controlli e il finanziamento delle attività di esecuzione e consulenza. Il Consiglio federale li ha identificati e continuerà ad adoperarsi per ottimizzare l’esecuzione, fermo restando che ogni adeguamento mirato a intensificare i controlli va dapprima ponderato alla luce dell’efficienza e degli oneri amministrativi.

 

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.