IT   EN

Ultimi tweet

Al via il progetto “Divulgazione Scientifica nelle Scuole Superiori”

Con inizio il 20 e 21 gennaio fino al Dicembre 2014, 6 città italiane verranno coinvolte in 12 lezioni interattive in diversi istituti (2 per città) con l’obiettivo di portare la scienza nelle classi delle scuole superiori. Particolare riferimento sarà dato a quelle tematiche evidenziate dalla cronaca su cui vi è una maggior confusione alimentata dall’emotività.

Fra queste: OGM, vaccini, cellule staminali, diete e alimentazione, previsione catastrofi naturali, biotecnologie, malattie rare, etc. Ai ragazzi verranno forniti gli elementi di base per capire la scienza e distinguerla dalla pseudoscienza; vale a dire, distinguere tra linguaggio emotivo e linguaggio razionale basato sui dati e far sviluppare uno spirito critico per poter verificare la competenza di chi si definisce esperto e la correttezza delle notizie di carattere scientifico, ma non solo, diffuse in particolare tramite social network o “Mamma, mi si è ingrandita la verdura” è il titolo, giocoso, del primo incontro della serie – dedicato a realtà e miti degli OGM, gli Organismi Geneticamente Modificati – che si terrà il 20 Gennaio al Liceo Mamiani in viale delle Milizie 30 dalle 11.15 alle 13.15 e il 21 al Liceo Manara in via Basilio Bricci 4 dalle 9,30 alle 11.30. A interagire con gli studenti saranno lo scrittore e giornalista Antonio Pascale, insieme ai giovani ricercatori Federico Baglioni e Laura Guarina di Italia Unita per la Scienza. Modererà l’incontro Elisa Chen, presidente di Minerva – Associazione di divulgazione scientifica, con il supporto video e logistico di Luca Vitale. “Per far capire a tutti che non fanno male, bisognerebbe chiamarli Organismi Geneticamente Migliorati anziché Geneticamente Modificati”, scherza Pascale sul tema sensibile degli OGM, puntando il dito sulla paura diffusa verso la scienza, verso il futuro. “Paure infondate che non hanno alcun riscontro scientifico”, scandisce ancora Pascale. Prossimo appuntamento con la scienza a scuola, a Torino la prima settimana di Marzo sul tema delicato dei vaccini, con Beatrice Mautino e i giovani ricercatori di IUS e Minerva.

Il progetto ideato dal gruppo Italia Unita Per La Scienza e Minerva - Associazione di Divulgazione Scientifica, organizzato e promosso dal capofila Fondazione sigma-tau con il sostegno scientifico, logistico e comunicazionale non condizionato di Fondazione Telethon, Istituto Mario Negri e Osservatorio Malattie Rare, nasce dal desiderio di iniziare una riflessione comune sulla disinformazione scientifica.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.