IT   EN

Ultimi tweet

AL PAUSILIPON LA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA (TC) E' UN VIAGGIO SULL’ OCEANO

Quando i piccoli pazienti dell’ospedale Pausilipon di Napoli si sdraieranno sul lettino della TC vedranno intorno a loro le onde dell’oceano. Il reparto di Radiologia oncologica pediatrica della struttura campana, diretto dal Dott. Massimo Zeccolini, si è dotato di un ambiente pensato apposta per mettere a proprio agio i bambini, facendogli immaginare un viaggio per mare tra coralli e corsari mentre si sottopongono all’esame diagnostico, con un sistema di ultima generazione.

 

A realizzare il progetto è stata GE Healthcare, divisione medicale di General Electric che per i pazienti oncologici pediatrici dell’Azienda ospedaliera Santobono Pausilipon ha unito a un ambiente amichevole un nuovo sistema TC volumetrico a 128 strati che consente un’elevata velocità di scansione e un’alta risoluzione spaziale senza compromettere la qualità diagnostica dell’immagine.

Uno strumento potente, ma anche adatto ai pazienti pediatrici: grazie alla tecnologia ASIR (Adaptive Statistical Iterative Reconstruction) si aprono nuove frontiere per lo studio a bassa dose di tutte le applicazioni dell’apparecchio, rendendo possibile una drastica riduzione del carico di raggi x erogati per singolo esame ed eliminando gli artefatti e il rumore sull’immagine, con un notevole incremento della qualità degli esami che si riflette anche sulla possibilità, in molti casi, di minimizzare o addirittura non ricorrere alla narcosi del piccolo paziente.

 

Nel progetto di GE Healthcare per l’ospedale Pausilipon la tecnologia incontra l’attenzione alla persona: il sistema di tomografia computerizzata è stato infatti collocato in una stanza realizzata in collaborazione con l’impresa edile Gruppo Boggia e pensata appositamente per i pazienti pediatrici, che in condizioni normali potrebbero essere turbati dall’ingresso nella macchina per la tomografia computerizzata. In questo caso, invece, notevole attenzione è stata data all’ambiente, concepito con monitor incorporati per visione di filmati per distrarre e tranquillizzare i piccoli pazienti durante l’esecuzione dell’esame. Al centro della stanza, poi, la TC ospita il disegno di un timone, invitando i bambini che si sdraiano sul lettino a rilassarsi, immergendosi in un viaggio tra le onde della fantasia.

La scelta del tema marino è in perfetta sintonia con l’ambiente circostante essendo l’ospedale ubicato in un’area privilegiata del golfo di Napoli; perciò la presenza di  un mare cristallino dipinto sia sulle pareti della sala TC, nel cui blu solcano la superficie pirati, delfini e velieri, sia sui muri dell’anticamera della sala TC, dove sono raffigurati pesci, anemoni e coralli, ricrea l’ambiente delle profondità oceaniche,  creando un collegamento ideale tra l’esterno e l’interno della struttura.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.