IT   EN

Ultimi tweet

AIFA aggiorna i documenti su trasparenza, performance e anticorruzione

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha aggiornato, come previsto dalla normativa vigente, i documenti riguardanti il Programma Triennale della Trasparenza, il Piano della Performance e il Piano Anticorruzione.

Il Programma Triennale della Trasparenza 2015-2017, è stato aggiornato ai sensi del D.Lgs 33/2013 e sulla base delle indicazioni fornite con le linee guida adottate dall'Autorità Nazionale Anticorruzione con la delibera 105/2010, 2/2012 e 50/2013.

Nel Programma vengono descritte le iniziative di AIFA per l'attuazione della disciplina della trasparenza e viene fornito al cittadino uno strumento di effettiva conoscenza dell'azione amministrativa anche al fine di sollecitarne la partecipazione e il coinvolgimento.

AIFA ha intrapreso e rafforzato nel corso del 2014 numerose iniziative per la promozione della cultura della trasparenza e dell'integrità e per il coinvolgimento dei propri stakeholder istituzionali, tra le quali:

  • Presentazione delle attività di trasparenza e delle best practices dell’AIFA all’evento internazionale “HMA Working Group of Communication Professionals Meeting” tenutosi a Roma il 10-12 dicembre 2014 nell’ambito del Semestre italiano di Presidenza dell’Unione Europea. L’incontro ha ospitato i lavori dei referenti degli Uffici Comunicazione di tutte le Agenzie del Farmaco europee e dei Paese aderenti all’EFTA competenti per i farmaci ad uso umano e veterinario.
  • Pubblicazione di primi piani come strumento di approfondimento che l’Agenzia offre ai cittadini su tematiche quali la sicurezza dei dati personali, la privacy, l'accessibilità, gli open data, i diritti e doveri sul web. 
  • Pubblicazione sul sito istituzionale di oltre 180 notizie di attualità con il focus specifico sulla trasparenza.
  • Questionario sulla trasparenza per i cittadini grazie al quale gli stessi possono inviare feedback sulla qualità, precisione, completezza, correttezza e tempestività delle informazioni pubblicate.  
  • “Diario di Bordo”, servizio interattivo con un aggiornamento periodico delle pubblicazioni sul Portale AIFA, come condivisione giornaliera di tutte le attività realizzate dall’Agenzia nel campo della trasparenza, per garantire agli utenti del sito la qualità delle informazioni pubblicate così come richiesto dall’articolo 6 del d.lgs 33/2013.
  • Open Data, sezione implementata e aggiornata, attraverso cui l’Agenzia Italiana del Farmaco rende disponibili i dati per facilitarne la consultazione, il riutilizzo e la distribuzione in diversi formati (xml, csv, pdf), con l’utilizzo della licenza CC-BY
  • Sondaggio sugli Open Data, attraverso il quale i cittadini possono chiedere ulteriori dati da rendere pubblici in modalità open e possono confrontarsi con l'amministrazione su uno strumento indispensabile per i processi di trasparenza e di lotta alla corruzione
  • Concept Paper, documenti che rappresentano la posizione preliminare dell’Agenzia su argomenti di particolare rilievo nell’ambito delle missioni ad essa attribuite e sui quali l’Agenzia è interessata ad esplorare i diversi punti di vista delle parti coinvolte attraverso una consultazione pubblica in cui i cittadini, gli operatori e le associazioni possono inviare, se interessati, le proprie osservazioni.

Gli obiettivi strategici e gli atti di indirizzo per l’aggiornamento  del Programma sono stati definiti dagli organi di vertice dell’Agenzia e il processo di formazione si è articolato in varie fasi, che ha visto fattivamente coinvolte tutte le strutture e gli uffici dell’Agenzia.

L’Organismo Indipendente di Valutazione, nell’ambito dei ruoli ad esso attribuiti, ha esercitato una attività di costante impulso e monitoraggio.

Nella sezione “Amministrazione Trasparente” del sito dell’Agenzia, oltre a tutte le pubblicazioni in ottemperanza alla normativa vigente, è possibile avere informazioni sulla mission dell’Agenzia, sul piano delle attività e sui dati rilasciati in formato aperto e standardizzato nell'ambito degli Open Data.

La trasparenza costituisce ovviamente un importante indicatore del buon andamento della Pubblica Amministrazione e del raggiungimento degli obiettivi espressi nel più generale ciclo di gestione della performance. Il Programma della trasparenza rappresenta quindi, solo uno degli aspetti fondamentali della fase di pianificazione strategica del ciclo della performance.

Il Piano della Performance 2015-2017 è stato aggiornato sulla base delle delibere Anac 12/10, n.1/12 e n.6/13 e sulla base dei documenti programmatici approvati dall’Amministrazione quali il Programma Triennale delle attività 2014-2016 ed il Piano annuale delle attività 2015.

Il documento, aggiornato nei contenuti, declina 6 macro obiettivi coincidenti con le linee di indirizzo strategiche e le priorità individuate dai vertici dell'Agenzia ("Aree strategiche").

Tra gli obiettivi del triennio:

  • Aumentare i punti di forza e diminuire le criticità emerse nelle analisi gestionali e dai risultati evidenziati dal Team di Assessors BEMA nell'ambito dell'iniziativa di Benchmarking Europeo svoltasi nel mese di settembre 2014.
  • Aumentare il ruolo dell'attività ispettiva svolta dall'Agenzia in ambito nazionale e internazionale
  • Semplificazione dei processi e dematerializzazione
  • Aumentare il focus sulla valutazione dei farmaci di nuova generazione

Il Piano della Performance fornisce inoltre informazioni sugli obiettivi degli Uffici, sulla struttura organizzativa dell'Agenzia, sulle pari opportunità e sulle iniziative rilevanti per il contenimento della spesa, la digitalizzazione e sull'anticorruzione.

Proprio l’anticorruzione è un altro degli assi portanti dell’azione amministrativa dell’Agenzia e uno degli aspetti complementari della trasparenza, il cui collegamento è assicurato dal Responsabile della Trasparenza, come previsto dall’art. 43 c. 1 del D.Lgs 33/2013.

Il Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 è stato sviluppato in conformità con le linee guida del Comitato Interministeriale istituito con D.P.C.M. del 16 gennaio 2013, nonché con le indicazioni dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (Delibera n. 72/2013) ed è aggiornato sulla base delle attività di prevenzione intraprese e su quelle in essere e già calendarizzate.

All’interno del Piano triennale di prevenzione della corruzione sono stati inseriti i riferimenti alla mappatura dei rischi, alle procedure di prevenzione e controllo, al piano di rotazione e formazione degli addetti di rischio e alla relazione periodica.

Tra le iniziative intraprese dall'Agenzia nel corso del 2014, vanno ricordate:

  • istituzione di un Gruppo di Lavoro permanente, a supporto degli uffici, con l'obiettivo di identificare e monitorare le attività di contrasto alla corruzione e di implementazione dei sistemi di controllo.
  • approvazione del Codice di Comportamento AIFA da parte del CDA (Delibera CDA n. 29 del 23/07/2014)
  • emissione della Procedura Operativa Standard "Gestione di whistleblowing e segnalazioni anonime"
  • attivazione di iniziative formative ad hoc

Inoltre il Piano prevede che tutti i provvedimenti adottati relativi a processi classificati a rischio alto o critico siano pubblicati entro 15 giorni nella sezione Amministrazione Trasparente del portale AIFA.

Tutte le iniziative intraprese dall’Agenzia nel corso del 2014 e quelle già programmate per il 2015 hanno anche la finalità di coinvolgere i cittadini per un loro controllo diffuso nell’attività dell’Amministrazione anche come garanzia della qualità delle informazioni rilevanti fornite.

Diffondere nei cittadini la consapevolezza della disponibilità delle informazioni e dei meccanismi di funzionamento dell’Amministrazione è alla base del miglioramento continuo dei processi legati alla trasparenza, alla performance e all’anticorruzione ma è soprattutto un diritto del cittadino e una grande opportunità per l’Amministrazione stessa.

Per maggiori informazioni:

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.